“Ogni falsità è una maschera, e per quanto la maschera sia ben fatta, si arriva sempre, con un po' di attenzione, a distinguerla dal volto” - Alexandre Dumas - “I tre moschettieri”
HomeCalabriaConsorzio di Bonifica di Catanzaro su diffida di trenta consorziati della Presila:...

Consorzio di Bonifica di Catanzaro su diffida di trenta consorziati della Presila: “Pronti a fornire spiegazioni sui tributi e opere svolte”

Il Consorzio di Bonifica e Irrigazione Ionio Catanzarese a seguito della diffida di trenta cittadini della Presila Catanzarese che chiede chiarimenti sulla riscossione dei contributi, come è sua abitudine e sta facendo costantemente nei comprensori consortili si dichiara disponibile a fornire ogni chiarimento sulle attività di bonifica effettuate. Per questo – comunica il Commissario Fabio Borrello – abbiamo  contattato l’avv. Paolo Pitaro per stabilire, come richiesto, un incontro con una delegazione di consorziati  presso la sede consortile.  Forniremo – aggiunge – ogni chiarimento probante sulle attività svolte e sulla natura giuridica del tributo consortile. Giammai abbiamo leso i diritti dei cittadini ma operiamo a pieno regime per tutte le necessità dei consorziati e intervenendo con azioni programmate sul territorio di competenza con azioni preventive contro il dissesto idrogeologico, che deve essere salvaguardato anche a valle. Credo che tutti siamo consapevoli che occorrono maggiori investimenti anche con il contributo dei consorziati perché,  un euro speso in prevenzione, ne fa risparmiare 5 in danni. Non solo – conclude Borrello: i dati dimostrano come successivamente solo una quota minimale  dei danni venga realmente ristorato dopo le dichiarazioni dello stato di calamità.

Articoli Correlati