“Mi sono scocciato di sottostare alla legge del vivere civile che ti assoggetta a dire sì senza convinzione quando i no, convintissimi, ti saltano alla gola come tante bolle d’aria” - Eduardo De Filippo
HomeAgoràAgorà Reggio CalabriaAntonio Marziale al liceo "Alvaro" di Palmi: i giovani di fronte a...

Antonio Marziale al liceo “Alvaro” di Palmi: i giovani di fronte a rischi ed opportunità dell’IA

Antonio Marziale, sociologo, garante per l’infanzia e l’adolescenza della Regione Calabria, fondatore e presidente dell’Osservatorio sui Diritti dei Minori, ha tenuto stamani presso l’Aula Magna del Liceo “Corrado Alvaro” di Palmi un incontro con gli studenti dell’istituto. Introdotto dalla vicepreside, prof.ssa Silvana Morgante, dalla responsabile di plesso, prof.ssa Rosa Maria Stillitano, e dal prof. Fabio Domenico Palumbo, docente di Scienze Umane, il dott. Marziale ha dialogato con gli studenti su temi fondamentali per il loro presente e in prospettiva futura, esponendo in maniera estremamente efficace e coinvolgente le caratteristiche del panorama sociale, economico e culturale contemporaneo che si incrociano con la dimensione esistenziale e i progetti di vita dei giovani allievi. Tra tutti, ha voluto rimarcare le sfide poste dall’Intelligenza Artificiale, che, da un lato, rischia di eliminare posti di lavoro e generare una profonda crisi occupazionale con conseguenze disastrose sulle disuguaglianze sociali, dall’altro, può essere messa produttivamente al servizio dell’umanità. Decisivo, sottolinea Marziale, il ruolo delle agenzie educative: in primis, la famiglia, la cui azione educativa fondamentale viene raffinata dalla scuola e dai luoghi di istruzione e formazione. Il valore fondamentale dello studio e dell’impegno sono infatti ciò che permette agli studenti di tenere il passo con le sfide poste dall’innovazione e di essere partecipi dei processi contribuendo a indirizzarli per il meglio. È all’interno della scuola e della famiglia che viene infatti scansato il pericolo fondamentale dell’alienazione, coltivando le relazioni sociali, il contatto umano, la solidarietà e la condivisione. La scuola, dunque, come luogo fondamentale per un’educazione alla cittadinanza e per l’acquisizione delle competenze personali e sociali indispensabili al di fuori dell’ambiente “protetto” dei luoghi di formazione. Lo stile comunicativo e la ricchezza dei contenuti esposti dal dott. Marziale ha destato grandissimo interesse negli studenti, per i quali la presenza del sociologo è stata un dono prezioso ed apprezzatissimo. L’incontro è stato come sempre incoraggiato e sostenuto dalla DS dell’I.I.S. “Einaudi-Alvaro” prof.ssa Eva Raffaella Nicolò.

 

Articoli Correlati