“Quanti anni deve vivere un uomo prima che gli sia concesso di essere libero, quante volte può un uomo voltare la faccia e fingere di non aver visto… La risposta, amico, è dispersa nel vento” - Bob Dylan – “Blowing in the wind”
HomeAgoràAgorà CatanzaroConclusi a Catanzaro i lavori del V Congresso Nazionale della Società Italiana...

Conclusi a Catanzaro i lavori del V Congresso Nazionale della Società Italiana di Otologia e Scienze dell’Udito

Catanzaro ha ospitato i maggiori esperti di Otologia e Audiologia per il V Congresso Nazionale della Società Italiana di Otologia e Scienze dell’Udito (SIOSU) che si è svolto nei giorni 15 e 16 settembre 2023 all’Auditorium “S. Venuta” dell’Università Magna Graecia di Catanzaro.

I maggiori esperti italiani sulla terapia dei tumori del nervo acustico si sono confrontati sui comportamenti terapeutici più adeguati e poi si è dibattuto di telemedicina, sollecitata dalla recente pandemia e necessaria per l’evoluzione futura dell’assistenza sanitaria, applicata all’Audiologia e alla Foniatria, con le esperienze ventennali di alcuni centri italiani. Infine i giovani chirurghi hanno guidato un dibattito sulle esigenze della formazione coinvolgendo gli esperti con le proprie esigenze.

«A conclusione dei lavori – ha commentato il Presidente della SIOSU, prof. Giuseppe Chiarella, Ordinario di Audiologia all’Ateneo catanzarese – il bilancio è positivo oltre le attese. Abbiamo introdotto una formula particolarmente nuova e audace con continue discussioni su temi sempre aperti della disciplina che ha particolarmente affascinato gli oltre 300 partecipanti. Il confronto deve generare innovazione per avere migliori risultati per i pazienti e proprio questa interattività, aperta anche alle voci dei partecipanti oltre che degli esperti, ha consentito di esplorare argomenti al confine tra l’approccio medico e chirurgico come le applicazioni della terapia intratimpanica, la chirurgia della vertigine, la rimediazione tecnologica della sordità, con le più recenti esperienze in tema di robotica applicata alla chirurgia dell’orecchio, i biomateriali e la metabolomica dell’orecchio. Appassionante la discussione su chirurgia dell’orecchio e sport subacquei: in una Regione come la Calabria è argomento di estrema importanza».

«Abbiamo particolarmente gradito – continua il Prof. Chiarella – la presenza del Presidente del Consiglio regionale Filippo Mancuso che in un momento così delicato per le scelte di politica sanitaria calabrese ha sottolineato il ruolo chiave della nostra Università anche nella costruzione della nuova Azienda Ospedaliera Universitaria Dulbecco».

È stato particolarmente emozionante l’omaggio a sorpresa della platea dell’Auditorium dell’Ateneo alla giovane nuotatrice azzurra Noemi Canino, della Federazione sportiva sordi Italia, che recentemente ha portato il tricolore sui gradini più alti del podio ai mondiali di nuoto in Argentina con 2 ori e 3 argenti in diverse specialità.

Il V Congresso Nazionale della Società Italiana di Otologia e Scienze dell’Udito (SIOSU) è stato un evento splendidamente gestito dalla Present&Future, agenzia catanzarese cui vanno i nostri ringraziamenti. Il prof. Chiarella conferma «una chiusura soddisfatta dal punto di vista scientifico, con aggiornamenti immediatamente spendibili nell’attività professionale dei numerosi partecipanti ma anche per il particolare apprezzamento dei relatori provenienti da ogni parte d’Italia che hanno avuto anche una splendida occasione di apprezzare il nostro Campus Universitario, l’ospitalità calabrese e la bellezza della costa catanzarese a settembre».

Articoli Correlati