“Ho imparato così tanto da voi, Uomini... Ho imparato che ognuno vuole vivere sulla cima della montagna, senza sapere che la vera felicità sta nel come questa montagna è stata scalata” - Gabriel Garcia Marquez
HomeFronte del palcoFronte del palco CosenzaIl Coro UT Insieme Vocale-Consonante sabato 9 dicembre nella Cattedrale di Cosenza

Il Coro UT Insieme Vocale-Consonante sabato 9 dicembre nella Cattedrale di Cosenza

La Cattedrale di Cosenza ospiterà sabato 9 dicembre, alle ore 20,30, un importantissimo evento nel campo della musica corale. Grazie alla sinergia tra l’Amministrazione comunale guidata dal Sindaco Franz Caruso e l’Arcidiocesi di Cosenza-Bisignano sarà possibile ascoltare ed apprezzare il Coro UT Insieme Vocale-Consonante diretto dal Maestro Lorenzo Donati. Il prestigioso gruppo vocale è composto da musicisti provenienti da varie parti d’Italia e collabora con alcuni tra i più conosciuti direttori e compositori a livello internazionale. Ha al suo attivo numerosi concerti e ha ricevuto prestigiosi premi e riconoscimenti nell’ambito della musica corale. Il concerto si inserisce nel progetto nazionale “Città Visibili”, organizzato in occasione del centenario della nascita di Italo Calvino, che vedrà in tutta Italia ben 55 iniziative culturali, alcune delle quali già tenutesi, finalizzate alla divulgazione della musica corale. Il repertorio prevede anche l’esecuzione di brani a cappella di autori calabresi attivi tra il 1600 e il 1700. L’ensemble, specializzato in progetti tematici di musica antica e contemporanea, si è aggiudicato alcuni tra i più prestigiosi premi nell’ambito della musica corale. In ragione del suo valore, il Coro UT Insieme Vocale-Consonante si è distinto non solo in Italia, ma in tutto il mondo, partecipando ai più importanti festival del settore. UT promuove la cultura corale in giro per l’Italia, combinando concerti, laboratori e momenti di formazione a momenti di sensibilizzazione, come accadde nel 2021 quando raggiunse le aree colpite dal terremoto del 2016, attraverso un tour che toccò alcune città simbolo del sisma come Amatrice, Arquata e Camerino.

Articoli Correlati