“Ti accorgerai com'è facile farsi un inutile software di scienza e vedrai che confuso problema è adoprare la propria esperienza” - Francesco Guccini, Culodritto
HomeFronte del palcoLa Compagnia ConimieiOcchi presenta "Progetto vegetale - Battiti - 1° Movimento" ed...

La Compagnia ConimieiOcchi presenta “Progetto vegetale – Battiti – 1° Movimento” ed “Elisia Clorotica”: due nuovi studi di produzione dedicati al mondo della natura

Partono in questo inizio primavera i due nuovi studi di produzione della Compagnia ConimieiOcchi dedicati al mondo della natura:

“Progetto Vegetale – Battiti – 1° Movimento” ed “Elisia Clorotica”.

 

Fra le date in programma nelle prossime settimane, due sono gli appuntamenti imminenti in calendario: il 29 marzo a Soverato (Sala Microteatro di Confine Incerto) e a Crotone il 31 marzo (Spazio teatrale di ControTempo Teatro).

 

La prima è una performance teatrale dedicata al mondo vegetale, nata dalla necessità  d’incontrare il mondo delle piante.

Un’opera incentrata sulla relazione personale del Performer (Francesco Votano) con la Nazione delle Piante, lungo uno spettacolo attraversato da memorie e racconti, visioni e riflessioni.

 

Un monologo con se stesso e con un tu immaginario a cui vengono poste alcune domande esistenziali.

Una messa in scena poetica  tratta dall’osservazione della natura e dagli studi di neurobiologi, filosofi, poetesse, etnobotanici, un momento  di connessione con se stessi e con le entità antiche e fantasiose che vivono intorno a noi.

 

Curiosità e gioco, delicatezza e poesia, si pongono alla base di questa performance creata da Francesco Votano del collettivo Conimieiocchi, una occasione per immaginare, per sognare, per stupirsi della ricchezza della Natura. L’opera cambierà nei mesi prossimi forma, in continuo movimento, così come le stagioni, ha l’obiettivo di raggiungere luoghi non convenzionali dove essere presentato, boschi, prati, rive di fiumi.

 

Ad affiancarla nelle due tappe: “Elisia Clorotica” nuova opera a cura dell’attrice Laura Marchianò per la Produzione di ConimieiOcchi.

Lo spettacolo sempre ispirato dal mondo vegetale tratta di metamorfosi e relazioni.

Come cogliere gli insegnamenti racchiusi nel comportamento delle piante? Cosa possiamo imparare da loro?

Un’opera che è un viaggio fatto di racconti e aneddoti, storie di evoluzioni e trasformazioni del mondo umano e naturale. Il segreto e la scoperta che stupisce è qui accanto a noi, basta guardare con nuovi occhi, immergendosi con coraggio in un’esperienza del cuore e della mente.

 

Il collettivo ConimieiOcchi, formato da performers, musicisti, antropologhe, pedagoghi/e, videomakers e registe, ha dedicato gli ultimi tre anni alla ricerca tra Teatro e Comunità su I Picitti, quartiere spopolato del centro storico di Acri (CS), realizzando con la popolazione tre momenti spettacolari dove le storie del Passato, Presente e Futuro hanno preso forma facendo specchio alla comunità stessa. L’ultima annualità, dedicata al Tempo Futuro, ha visto coinvolto l’Istituto Teatrale Statale del Costa Rica in collaborazione con gli Istituti Superiori di Acri. Picitti ha aperto riflessioni profonde su ciò che resta oltre lo spopolamento umano, aprendo la ricerca al mondo vegetale e all’ambiente naturale, che sarà sviluppata dal collettivo nel 2023 in collaborazione con l’Ente Parco Sila.

 

Le due produzioni sono state co-finanziate con risorse PSC Piano di Sviluppo e Coesione 6.02.02 erogate ad esito dell’avviso di “Produzioni Teatrali della Regione Calabria – Dipartimento Istruzione Formazione e Pari Opportunità – Settore Cultura”.

Articoli Correlati