“La verità è la nostra padrona, non noi i suoi padroni” - Mihai Eminescu
HomeCelluloideCelluloide Reggio Calabria“Premio Cultura cinematografica Città di Polistena”, “Manco morto” di Emma Cecala vince...

“Premio Cultura cinematografica Città di Polistena”, “Manco morto” di Emma Cecala vince la sezione “corti regionali”, DS dell’“Einaudi-Alvaro” di Palmi consegna il premio

Sabato 20 aprile serata di gala presso il Teatro Comunale di Polistena in occasione della XV edizione del “Premio Cultura cinematografica Città di Polistena”.

Nella serata conclusiva della lunga kermesse sono stati consegnati i premi dedicati alla sezione cortometraggi realizzati nelle regioni del Mezzogiorno d’Italia. L’Istituto Einaudi-Alvaro, con la Dirigente Scolastica prof.ssa Eva Raffaella Nicolò, i vicepresidi prof. Riccardo Rossetti e prof.ssa Silvana Morgante, ha premiato Emma Cecala, regista, sceneggiatrice e co-produttrice di “Manco morto”, cortometraggio votato da circa 7.000 studenti. “Manco morto” è una commedia caratterizzata da elementi pirandelliani e camilleriani, uno spaccato ironico di un paesino della Sicilia interna del secolo scorso alle prese con una campagna elettorale funestata da un lutto che dà il la a risvolti grotteschi.

La DS Nicolò ha sottolineato l’importanza del rapporto tra cinema e scuola: il cinema, ha evidenziato, “è strumento educativo fondamentale, proprio per la sua capacità di suscitare immedesimazione ed empatia”. L’anno prossimo le scuole saranno ulteriormente coinvolte invitando gli studenti a diventare essi stessi autori di cortometraggi.

La serata è stato il coronamento di un lungo percorso di avvicinamento, che ha visto una fase itinerante dedicata agli studenti degli istituti scolastici del territorio in veste di giurati incaricati di valutare quattro quattro cortometraggi realizzati in Calabria e di altrettanti realizzati in altre regioni del sud Italia.

In particolare, gli allievi dell’Einaudi-Alvaro di Palmi hanno potuto esprimere le proprie valutazioni il 4 e 5 marzo. Tutti i corti hanno registrato grande apprezzamento e suscitato dibattito e riflessioni tra le studentesse e gli studenti.

La selezione di corti calabresi ha visto in gara “Esisto ma non vivo” e “L’ombra di Michelangelo” di Marco Martire, “Aldilà del mare” di Massimo Ivan Falsetta, “Le vite possibili” di Domenico Pisani. La selezione interregionale ha presentato i titoli “Bacoli Muta – Nun ancora muorte” di Stefano Carannante, “Manco morto” di Emma Cecala, “Klod” di Giuseppe Marco Albano e “Super Jesus” di Vito Palumbo. L’iniziativa è stata arricchita dalla presenza nella scuola di Pietro Paolo Cullari, direttore artistico del Premio, e del regista in gara Marco Martire.

Il 19 marzo una rappresentanza di studenti dell’Alvaro, su invito della “Fondazione Calabria Film Commission”, si è recata a Polistena presso il Teatro Comunale in occasione della premiazione dei cortometraggi ad opera delle giurie delle diverse scuole.

Articoli Correlati