“Venite pure avanti, voi, con il naso corto, signore imbellettate, io più non vi sopporto infilerò la penna ben dentro al vostro orgoglio, perché con questa spada vi uccido quando voglio...” (Francesco Guccini, Cirano -
HomeCalabriaAzione: giovedi' 4 aprile il congresso cittadino a Catanzaro

Azione: giovedi’ 4 aprile il congresso cittadino a Catanzaro

“Azione” continua il proprio percorso di radicamento e organizzazione territoriale con l’elezione del segretario cittadino di Catanzaro. Dopo il congresso provinciale dello scorso ottobre – che ha visto l’elezione per acclamazione di Roberto Guerriero – giovedi’ 4 aprile, i militanti del partito di Carlo Calenda di Maria Stella Gelmini e di Mara Carfagna procederanno con questa ulteriore tappa di strutturazione sul territorio individuando la guida della sezione cittadina. L’appuntamento e’ alle 18 all’Hotel Guglielmo. Il congresso sara’ presieduto dal capogruppo di Azione al Comune di Catanzaro, Valerio Donato. Sono previsti gli interventi del segretario regionale Francesco De Nisi, del consigliere regionale Giuseppe Graziano, del segretario provinciale Roberto Guerriero, oltre che del presidente provinciale di Catanzaro Fernando Sinopoli e dei consiglieri comunali del gruppo Azione di Catanzaro, Gianni Parisi e Stefano Veraldi. Si procedera’ quindi all’elezione del segretario cittadino, al momento si registra la candidatura unica di Andrea Santoro. “L’obiettivo ambizioso di Azione e’ quello di contribuire attivamente alla crescita della comunita’ della provincia di Catanzaro, dando voce alle istanze dei territori, soprattutto di quelle aree che rischiano isolamento e arrancano nella rappresentanza di diritti e bisogni – afferma il segretario provinciale Roberto Guerriero -. L’elezione del segretario cittadino di Catanzaro completa il quadro di questo radicamento e rafforza l’attivita’ politica e amministrativa che il nostro gruppo porta avanti con forza e determinazione in consiglio comunale. La citta’ ha bisogno di uno sguardo critico, scevro da condizionamenti di parte, che punta dritto all’obiettivo dell’innalzamento della qualita’ della vita e della garanzia dei servizi: il nostro contributo resta autonomo e concreto, nell’interesse esclusivo della comunita’”.

Articoli Correlati