“Venite pure avanti, voi, con il naso corto, signore imbellettate, io più non vi sopporto infilerò la penna ben dentro al vostro orgoglio, perché con questa spada vi uccido quando voglio...” (Francesco Guccini, Cirano -
HomeAgoràAgorà Vibo ValentiaBagno di folla a Vibo all'iniziativa organizzata dalle federazioni della Cisl Funzione...

Bagno di folla a Vibo all’iniziativa organizzata dalle federazioni della Cisl Funzione Pubblica Calabrese con i giovani della pubblica amministrazione

L’iniziativa “Il Segretario Generale della CISL FP Nazionale, Maurizio Petriccioli, con i giovani della Pubblica Amministrazione calabrese” promossa dalle Federazioni del pubblico impiego della CISL FP della Calabria svoltasi nel Palazzo della Cultura di Pizzo (VV) è stata molto partecipata e all’insegna del confronto. Nello specifico ha permesso un dialogo tra diverse generazioni dove esperienza ed entusiasmo si sono mescolati trovando un punto di incontro nella passione comune per i diritti dei lavoratori e dei cittadini. L’incontro ha sottolineato l’importanza del cambio generazionale nella Pubblica Amministrazione evidenziando come i giovani siano una risorsa umana dotata di competenze e professionalità capace di migliorare la qualità delle prestazioni erogate e da coinvolgere nel processo di innovazione tecnologica in modo da ottenere una ottimizzazione nell’organizzazione dei servizi elevando così il target della qualità. I lavori sono stati aperti con il saluto del Sindaco di Pizzo Calabro, Sergio Pititto, che ha ospitato l’evento nella splendida cornice della cittadina abbarbicata sul promontorio di tufo che si affaccia sulla costa degli Dei. I lavori sono stati aperti da Luciana Giordano, Segretario Generale CISL FP Calabria, che ha evidenziato rivolgendosi ai giovani come <<l’incontro di oggi è occasione per dare voce e profondità al vostro pensiero, ai vostri suggerimenti, al vostro modo di vedere il pubblico impiego nelle relazioni con le Comunità locali, l’utenza e il mondo sindacale>>. <<I giovani – continua il Segretario Regionale – sono impegnati da sempre in prima linea nei processi di cambiamento. La società di oggi è cambiata e sta cambiando ancora, dominata da fenomeni forti, quali la globalizzazione e l’accelerazione di ogni processo. Uno scenario che vede le nuove generazioni muoversi in macro-dinamiche sociali che vanno a ridefinire lo spazio, il tempo e il loro legame. Nel mondo del lavoro i nostri giovani si misurano con difficoltà che emergono con maggiore evidenza dove le politiche di flessibilizzazione e i contratti atipici sono diventati la nuova normalità soprattutto tra i giovani e crescono in una condizione di precarietà che influisce anche sulla vita privata. Il precariato è un fenomeno che esiste anche in Calabria e come CISL FP da tempo sosteniamo che il patrimonio umano nel pubblico impiego ha bisogno di essere rigenerato con l’ingresso di nuove energie e nuovi saperi e da tempo chiediamo l’attuazione di un Piano straordinario di assunzioni in tutti i Comparti del pubblico impiego. I nostri giovani dopo lunghi anni di studio non vogliono né il posto fisso né il posto figo ma vogliono chiarezza nei percorsi di carriera e maggiori opportunità di mettere a frutto quel bagaglio di saperi costruito nel tempo con adeguati sviluppi di competenze. Vogliamo Amministrazioni innovative con luoghi di lavoro che garantiscono il benessere organizzativo. Vogliono un lavoro che li faccia sentire utili per la società e protagonisti di un vero cambiamento sociale e culturale. Altro tassello importante è rappresentato dalla formazione che è la leva strategica del cambiamento in un’epoca dominata dalle transizioni (digitale, ecologica, energetica, demografica, geopolitica). Sono tante, tantissime le sfide che abbiamo davanti e tante le risorse finanziarie da investire e spendere da qui a tutto il 2027, come le ingenti risorse finanziarie previste dal PNRR e dal nuovo ciclo dei Fondi strutturali 2021/2027>>. La giornata è stata impreziosita dalle conclusioni del Segretario Generale Nazionale della CISL FP, Maurizio Petriccioli, che ha ascoltato con molto interesse il dibattito animato dagli interventi dei tantissimi giovani presenti all’evento, assunti negli ultimi anni negli Uffici pubblici di tutta la Calabria, che con le loro idee e proposte hanno portato una ventata di novità e di motivazione all’evento. Petriccioli ha spiegato ai giovani della PA calabrese il funzionamento a livello nazionale delle dinamiche negoziali nell’ultimo decennio e quanto complicato sia stato ottenere i rinnovi contrattuali del pubblico dopo anni di blocco. E quanto la CISL sia impegnata in questo momento nelle trattative per la nuova tornata contrattuale 2022/2024 che mira a migliorare l’impianto di tutele normative già ottenuto con i precedenti rinnovi contrattuali ma soprattutto un reale recupero del potere d’acquisto dei salari. Il Segretario Generale ha portato all’attenzione dei giovani CISL il suo know how aggiungendo consigli preziosi sul modo di affrontare le tematiche sindacali e le relazioni tra sindacato, lavoratori, cittadini e parte pubblica. Molti i Direttori Generali e i Dirigenti delle varie Amministrazioni pubbliche della Calabria presenti alla bella e intensa giornata di lavoro, che hanno apprezzato l’iniziativa. Hanno aggiunto il loro pensiero gli assessori regionali Filippo Pietropaolo e Giovanni Calabrese. I lavori sono stati presieduti dal segretario Generale della CISL Calabria, Tonino Russo. Grande la soddisfazione per il successo dell’iniziativa dei quattro Segretari Generali della CISL FP Calabria, Luciana Giordano, CISL FP Magna Graecia, Tonino D’Aloi, CISL FP Reggio Calabria, Enzo Sera e della CISL FP Cosenza, Pierpalolo Lanciano e di tutto il gruppo Dirigente, che hanno organizzato questo evento per far comprendere ai giovani pubblici dipendenti della Calabria l’importanza di essere protagonisti del loro futuro.

Articoli Correlati