“Ma è meglio poi, un giorno solo da ricordare che ricadere in una nuova realtà sempre identica” (Francesco Guccini, Scirocco -
HomeAgoràAgorà Reggio CalabriaIl 18 maggio l'inaugurazione della nuova sede Comunità Terapeutica Archè a Gallico...

Il 18 maggio l’inaugurazione della nuova sede Comunità Terapeutica Archè a Gallico (RC)

Il prossimo 18 maggio alle ore 10.00 si terrà l’inaugurazione della nuova sede della Comunità Terapeutica Archè presso il Parco della Mondialità in via Madonna delle Grazie, Gallico – RC.
Un sogno, ma anche una sfida terapeutica e di accoglienza, che il Centro Reggino di Solidarietà (CeReSo) ha pensato e progettato da molto tempo, e che oggi si concretizza per diventare un passo importante nel cammino di riabilitazione e inclusione sociale per le persone con problemi di dipendenza e le lore famiglie per tutto il territorio reggino.
La nuova struttura, collocata non a caso all’interno del bellissimo Parco della Mondialità, è stata pensata in una logica di integrazione, bellezza e funzionalità.
La bellezza e la storia del luogo saranno fattori di benessere per le persone accolte, ma soprattutto il parco porterà il “mondo” dentro la comunità, ribaltando l’idea ormai superata di un luogo di cura lontano e ai margini della società, in una logica di vera inclusione. La vera cura per le dipendenze è “far parte”, sentirsi parte di tutta la comunità, potere offrire e ricevere un contributo, esercitare il diritto di cittadinanza.
Una forte attenzione al prendersi cura ed all’accoglienza, in una logica di apertura al territorio ed all’ospitalità, pienamente dentro l’originaria vocazione del luogo che ci ospiterà.
Il Parco, infatti, ideato e realizzato dal missionario Saveriano Padre Aurelio Cannizzaro, ed oggi patrimonio dell’Arcidiocesi di Reggio Calabria-Bova, da quasi 50 anni è un bene prezioso per tutte le generazioni della Città e non solo. I valori dell’intercultura a cui si ispira, permettono di affrontare questioni globali mettendo al centro la persona e il suo sviluppo integrale.
Nel rispetto dell’idea originaria di Padre Aurelio, gli ospiti della struttura contribuiranno, con la loro presenza ed il loro impegno, a rendere il Parco ancora più bello, patrimonio per tutta la collettività, in un’ottica di restituzione e di responsabilità condivisa, mantenendolo come sempre fruibile da tutti, famiglie, singoli cittadini, gruppi ed associazioni.
Per l’inaugurazione della nuova Comunità saranno presenti, oltre all’Arcivescovo Mons. Fortunato Morrone, la Vice Ministra al Welfare ed al Terzo Settore Maria Teresa Bellucci, la Prefetta di Reggio Calabria Clara Vaccaro, la Vice Presidente della Regione Calabria Giuseppina Princi, il Sindaco della Città Giuseppe Falcomatà, la Direttrice Generale dell’Azienda Sanitaria Provinciale Lucia Di Furia, rappresentanti delle istituzioni, dell’associazionismo e del Terzo Settore.

 

Articoli Correlati