“Ho imparato così tanto da voi, Uomini... Ho imparato che ognuno vuole vivere sulla cima della montagna, senza sapere che la vera felicità sta nel come questa montagna è stata scalata” - Gabriel Garcia Marquez
HomeAgoràAgorà Reggio CalabriaA Locri la tavola rotonda “Villa Romana di Casignana e Locride Romana....

A Locri la tavola rotonda “Villa Romana di Casignana e Locride Romana. Turismo archeologico in Calabria“

Mercoledì 6 dicembre 2023, ore 11.00, a Locri, nel Palazzo della Cultura, nella sala della mostra “L’incanto del disegno”, si terrà la tavola rotonda sul tema “Villa Romana di Casignana e Locride Romana. Turismo archeologico in Calabria”.

 

L’evento è finalizzato a promuovere la Villa Romana di Casignana e il turismo archeologico in Calabria mettendo in rete i siti romani della Locride, presenti nei comuni di Casignana, Portigliola, Locri, Marina di Gioiosa Ionica e Gioiosa Ionica. Iniziativa inserita nel programma delle attività del progetto “Locride 2025 tutta un’altra storia”, promosso dal Gal Terre Locridee e da Officine delle Idee.

 

La Villa Romana di Casignana ubicata lungo l’antico itinerario che collegava Rhegion a Locri Epizefiri, sorse nel I secolo d.C. con il suo nucleo originario e successivamente si sviluppò fino al IV secolo quando raggiunse il suo massimo splendore.

La monumentalità del suo impianto architettonico è testimoniata dalla sua estensione pari a circa 5000 mq e la sua magnificenza dalla presenza del più vasto nucleo di mosaici finora conosciuto nella Calabria Romana.

I mosaici della Villa Romana costituiscono un patrimonio artistico di grande valore e ne rappresentano senz’altro la peculiarità. Si caratterizzano per la varietà, per la quantità e per l’elegante fattura. Pavimenti a mosaico bianco e nero, mosaici policromi, mosaici geometrici e figurati e anche pavimenti in “opus sectile”, dove un intricato gioco di ritagli di marmo crea affascinanti geometrie.

 

L’Italia è una delle destinazioni più ricche di patrimonio archeologico e storico-culturale al mondo. La sua storia millenaria ha lasciato un’impronta indelebile nel paesaggio, creando un tesoro di siti che attrae turisti da ogni angolo del pianeta. I siti archeologici in Italia offrono un viaggio nel passato, consentendo ai visitatori di immergersi nelle antiche civiltà e nelle loro testimonianze.

 

Esplorare siti archeologici offre un’opportunità unica per comprendere le radici della civiltà umana e la sua evoluzione nel corso dei millenni. Questa forma di turismo non solo soddisfa la curiosità storica, ma contribuisce anche alla preservazione e alla valorizzazione del patrimonio culturale.

Inoltre, il turismo archeologico può essere visto come un mezzo attraverso il quale le persone cercano di connettersi con le proprie radici culturali e condividere un senso di appartenenza a una storia comune. Attraverso l’esplorazione di siti archeologici, i visitatori hanno l’opportunità di imparare e apprezzare le tradizioni, i costumi e le realtà di popoli antichi, contribuendo così a preservare e tramandare la conoscenza delle generazioni passate.

 

Anche la Calabria, con la sua storia millenaria ricca di vicende e scambi culturali con varie popolazioni, può offrire una ricchezza di testimonianze e tracce del passato. Un patrimonio storico-architettonico, come nel caso della Locride romana, che affascina e consente ai visitatori di immergersi in un passato che continua ad emozionare attraverso le sue vestigia ancora visibili.

 

 

PROGRAMMA DELL’INCONTRO

 

Introduce e modera
Franco Crinò, Vicesindaco di Casignana con delega ai Beni Culturali

 

Saluti istituzionali

Rocco Celentano, Sindaco di Casignana

 

Intervengono:

Agata Mazzitelli, Consigliera Delegata alla Cultura del Comune di Casignana
Sergio Marando, Rup Progetto Valorizzazione Villa Romana di Casignana
Loredana Musolino, Supporto Tec. Amm. al Rup Progetto Valorizzazione Villa Romana di Casignana
Umberto Panetta, Direttore dei lavori del Progetto Valorizzazione Villa Romana di Casignana

Antonio Blandi, Project Manager Officine delle Idee

Sandro Borruto, Rappresentanza Commissione Straordinaria Comune di Portigliola
Giuseppe Fontana, Sindaco di Locri
Luca Ritorto, Sindaco di Gioiosa Ionica
Vincenzo Tavernese, Vicesindaco di Marina di Gioiosa Ionica
Guido Mignolli, Direttore Gal Terre Locridee
Elena Trunfio, Direttrice Museo e Parco Archeologico Nazionale di Locri
Maria Mallemace, Segretario Regionale MIC Calabria
Alfredo Ruga, Funzionario Archeologo SABAP RC-VV
Fabrizio Sudano, Soprintendente ABAP RC-VV
Francesco Macrì, Presidente Gal Terre Locridee
Giacomo Crinò, Consigliere Regione Calabria
Giovanni Calabrese, Assessore Regione Calabria al Lavoro e Formazione Professionale

 

 

 

Articoli Correlati