“Credo che non ci sia sogno più bello di un mondo dove il pilastro fondamentale dell'esistenza è la fratellanza, dove i rapporti umani sono basati sulla solidarietà, un mondo in cui siamo tutti d'accordo solla necessità della giustizia sociale e ci comportiamo di conseguenza” - Luis Sepúlveda
HomeAgoràAgorà Reggio CalabriaTorna la "Domenica al Museo": ingresso gratuito il 2 aprile al Museo...

Torna la “Domenica al Museo”: ingresso gratuito il 2 aprile al Museo Archeologico Nazionale di Reggio Calabria

Insieme al bel tempo ed alla primavera, tornano i tanti visitatori ad ammirare i capolavori esposti al Museo Archeologico Nazionale di Reggio Calabria. Da segnare in agenda l’appuntamento di domenica 2 aprile, per l’iniziativa voluta dal Ministero della Cultura guidato da Giuliano Sangiuliano, che consente nella prima domenica del mese l’ingresso gratuito in musei, parchi archeologici e luoghi della cultura statali.

Questa domenica, grazie alle sinergie istituzionali messe in atto dal MArRC, sarà possibile trascorrere una giornata alla scoperta della città e del meraviglioso patrimonio culturale in essa custodito.

Il progetto “Ti porto al Museo”, nato dalla collaborazione con ATAM, faciliterà il collegamenti tra il centro e le periferie, offrendo l’opportunità a tutti coloro che abitano nei quartieri più distanti di raggiungere il Museo, con bigliettazione ordinaria del bus. Le linee interessate saranno: #320 (Cardeto), #319 (Gambarie), #124 (Podargoni), #122 (Trunca), #118 (Armo), #117 (Mosorrofa), #116(Vinco), #115 (Lazzaro), #108 (Pettogallico), #107 (Diminniti), #103 (Catona Bolano), #102 (Catona Concessa), #101(Arghillà), Linea A (Arghillà). Maggiori dettagli sulle corse saranno disponibili sul sito ufficiale ATAM. Le linee effettueranno le corse come nei giorni feriali. Inoltre, dal mese di aprile, ritornerà anche il City Tour per scoprire le bellezze della città.

«Si tratta di uno dei servizi che ATAM ha creato, in accordo con il Museo, per avvicinare le periferie al centro città – commenta l’A.D. di ATAM, Giuseppe Basile. La domenica, con la primavera che riempie l’aria dai mille profumi e senza i tempi scanditi dal lavoro o dalla scuola, viaggiare sui nostri mezzi sarà un’esperienza nuova per le famiglie. Esperienza che, siamo sicuri, potrà essere utile per scoprire la comodità del viaggiare sui mezzi pubblici. Queste iniziative sono volte anche a decongestionare il traffico cittadino, abbassando i livelli di inquinamento e favorendo spostamenti più veloci».

Grazie all’accordo siglato tra il MArRC e l’Associazione Ferrovie in Calabria, nasce il “Treno della Magna Graecia”. Tutti coloro che prenoteranno un percorso con tratte da Catanzaro Lido, Lamezia Terme e, su richiesta, Cosenza, potranno raggiungere Reggio Calabria e visitare il Museo Archeologico Nazionale, con i magnifici Bronzi di Riace e di Porticello. Per tutte le informazioni riguardo l’iniziativa è possibile consultare la pagina dedicata del sito: www.ferroviedellemeraviglie.it.

«Ritorna anche ad aprile la domenica al museo e questo mese, grazie alle sinergie consolidate con l’Associazione Ferrovie in Calabria e ATAM, sarà semplicissimo arrivare al Museo – dichiara il direttore del MArRC, Carmelo Malacrino. Il MArRC consolida il suo carattere di luogo dinamico e inclusivo, senza confini territoriali. Queste iniziative, in occasione della giornata con ingresso gratuito, apriranno le porte del Museo sia ai visitatori dalla Calabria che ai cittadini dei quartieri più esterni, offrendo una vera e propria esperienza all’insegna della cultura e della scoperta del proprio territorio».

Il programma di domenica 2 aprile si arricchisce anche di un evento pomeridiano. Alle 17.00 si terrà la presentazione del libro “Calabresìtà” del Maestro Giuseppe Mandica. Durante la presentazione verranno presentati tanti aneddoti, con interventi in compagnia del dott. Eduardo Lamberti Castronuovo.

«Ho sentito di omaggiare con questo evento il Museo di Reggio e il suo direttore, che ritengo di alta cultura e massima diligenza nella sua attenta amministrazione – dichiara il Maestro Giuseppe Mandica. Ringrazio tutti coloro che parteciperanno all’evento. Dimostrate la tanta vostra Calabresìtà».

 

Il Museo è aperto dal martedì alla domenica (lunedì chiuso), con orario continuato dalle ore 9:00 alle 20:00, ultimo ingresso ore 19:30. L’ingresso è sempre gratuito fino a 18 anni di età.

 

Articoli Correlati