“L’illusione è la gramigna più tenace della coscienza collettiva: la storia insegna, ma non ha scolari” - Antonio Gramsci
HomeAgoràAgorà Cosenza38° Premio Nazionale Troccoli Magna Graecia: numerose le opere presentate

38° Premio Nazionale Troccoli Magna Graecia: numerose le opere presentate

Sarà Andrea De Iacovo a condurre la cerimonia conclusiva della consegna dei riconoscimenti del 38esimo Premio Nazionale Troccoli Magna Graecia, sabato 18 maggio, alle ore 18:00, nel teatro comunale di Cassano all’Ionio.

La segreteria organizzativa del Premio ha comunicato che soltanto tra pochi giorni saranno resi noti i nomi dei vincitori dell’edizione 2024 visti i numerosi partecipanti, tutti autorevoli protagonisti del mondo del giornalismo, della saggistica, della poesia e della ricerca storico-letteraria.

Intanto continuano a giungere in segreteria i patrocini istituzionali locali, regionali e nazionali. Tra gli altri, hanno conferito il patrocinio istituzionale il Comune di Cassano all’Ionio, la Presidenza della Regione Calabria, la presidenza del Consiglio Nazionale Ordine Giornalisti, il Sindacato FIGEC Cisal, Federazione Italiana Giornalismo Editoria Comunicazione,lOrdine Giornalisti della Calabria, il Sindacato Giornalisti della Calabria,il Circolo della Stampa Pollino Sibaritide, l’Unesco -Membro delle associazioni e club- Club per l’Unesco di Trebisacce, l’Istituto di Storia Etno Antropologia e Letteratura “Virgilio Italo Bruni”, il Centro Studi e Ricerche “Francesco Grisi”, il Sindacato Libero Scrittori Italiani con la collaborazione del quotidiano Giornalisti Italia, il giornale dei giornalisti diretto da Carlo Parisi.

Dopo i saluti istituzionali delle autorità locali, provinciali, regionali e nazionali, i lavori seguiranno col Focus su Francesco Grisi. A 25 anni dalla scomparsa, a cura di Pierfranco Bruni Presidente della Giuria Capitale Italiana del Libro 2024 e Presidente del Comitato Scientifico del Premio.

«Il 38esimo Premio hanno commentato gli organizzatori dell’evento- come nelle precedenti edizioni, intende onorare le eccellenze italiane, promuovere e valorizzare la ricerca storica e letteraria su autori contemporanei, approfondire l’opera dello scrittore, poeta e drammaturgo Giuseppe Troccoli allo scopo di onorarne la memoria e di garantirne la continuità nel ricordo del messaggio educativo; mettere in evidenza l’impegno e l’opera di personalità illustri che hanno svolto la propria attività in campo letterario, artistico, giornalistico e della cultura in genere. Il Premio intende, altresì, onorare le eccellenze territoriali con l’obiettivo di diffondere e far conoscere il primato delle persone e dei territori».

«Con la sezione Scuola-continuano gli organizzatori- il Premio intende raggiungere due obiettivi: il primo è scegliere l’argomento che la Commissione europea proclama annualmente ai Paesi membri, per stimolare i giovani verso una visione europea del loro futuro; il secondo punta sul sentimento di un sano spirito di emulazione dei giovani studenti i quali, in presenza delle personalità adulte premiate, possano affezionarsi a una determinata disciplina e possano continuare negli studi con passione e determinatezza per raggiungere la meta lavorativa agognata».

L’ideazione, la progettazione e l’organizzazione dell’evento sono curate dal Centro studi Cresesm.

Articoli Correlati