“Ci sedemmo dalla parte del torto, visto che tutti gli altri posti erano occupati” - Bertolt Brecht
HomeAgoràAgorà Catanzaro"2023 Golden Award": a Catanzaro tante eccellenze sportive premiate per essersi distinte...

“2023 Golden Award”: a Catanzaro tante eccellenze sportive premiate per essersi distinte in ambito nazionale e internazionale

Atleti che riempiono d’orgoglio la terra calabra. Terra culla di tanti sportivi che ogni giorno si impegnano con entusiasmo, determinazione e spirito di sacrificio per raggiungere risultati eccellenti. Con la consapevolezza che tali risultati vadano premiati, il C.S.E.N. (Centro Sportivo Educativo Nazionale)  – Comitato Calabria, con in capo il Comitato provinciale di Catanzaro, in collaborazione con l’I.C.S. International, ha organizzato il “2023 Golden Award”.
L’evento, svoltosi sabato, 28 gennaio, nella cornice dell’hotel Best Western Perla del Porto, nel quartiere Lido di Catanzaro, ha visto premiate le eccellenze sportive 2022. Quarantadue atleti che, in diversi campi sportivi (bodybuilding, automobilismo, karate, nuoto, powerlifting, scacchi, taekwondo, wushu tradizionale – taiji), hanno ottenuto ottimi risultati sia a livello nazionale che internazionale.
Ospite d’eccezione è stata la pluricampionessa di tiro con l’arco, medaglia d’argento alle Paralimpiadi di Tokyo 2020, la calabrese Vincenza Petrilli, onorata e contenta di potere partecipare ad un evento C.S.E.N.: “Sono grata per l’importanza che mi avete riservato. Mi fa piacere vedere tanti sportivi che hanno partecipato a manifestazioni di rilievo, riuscendo a distinguersi sia a livello nazionale che internazionale”.
Ad aprire le premiazioni è stato il presidente del C.S.E.N. Calabria, Antonio Caira: “La premiazioni delle eccellenze sportive è un appuntamento storico, consolidato nel tempo, interrottosi solo nel periodo pandemia, che ci consente di gratificare e ringraziare, al contempo, i nostri tesserati e le nostre tante società per i risultati raggiunti, di cui andiamo davvero fieri. Ci auguriamo di potere continuare, senza ulteriori interruzioni, le nostre attività con l’impegno di migliorare sempre di più”.
A seguirlo è stato il presidente del I.C.S. Italia, Angelo Giustiniani, presente insieme al direttivo, in rappresentanza anche del I.C.S. International, che ha spiegato l’origine e le attività future: “L’I.C.S. è una realtà nata solo cinque anni fa, che già ha fatto tanta strada e che esiste sia a livello nazionale che internazionale. Inoltre, ha instaurato da due anni un sodalizio con la UIBFF, una federazione internazionale a cui appartengono oltre sessantotto nazioni”. Poi, lo stesso ha ringraziato gli atleti che hanno partecipato sia agli europei che ai mondiali: “Ci date tanta gioia con le vostre vittorie e ci inducete a continuare. Tante sono le gare europee e i mondiali che ci aspettano in giro per il mondo. E assicuriamo che ogni anno in Italia si svolgerà una gara internazionale”.
La parola è poi passata a Giuseppe Pipicelli, che, in rappresentanza del CONI regionale, ha portato i saluti del presidente del CONI Calabria, Maurizio Condipodero, e del delegato provinciale Catanzaro, Gianpaolo Latella, e ha detto: “Il Coni è sempre vicino a chi si occupa di sport di base”.
Non poteva mancare l’intervento del presidente del Comitato provinciale di Catanzaro e membro nazionale C.S.E.N., Francesco De Nardo, che ha ricordato i successi del C.S.E.N. sia in termini di tesseramenti che in termini di promozione sportiva: “Il C.S.E.N. è il primo ente in Italia per consistenza numerica: vanta sedicimila società iscritte sia al registro del CONI che al registro delle attività sportive dilettantistiche tenuto dal Dipartimento per lo sport, nonché circa un milione e mezzo di tesserati sportivi. In Calabria è il primissimo ente con circa settecento società iscritte ai due registri con poco più di cinquantacinquemila tesserati”. De Nardo ha, inoltre, rammentato, a margine del contributo video del vicepresidente mondiale della UIBFF International, William Pastor, che il C.S.E.N. è riconosciuta come rappresentante italiana della sezione Natural della UIBFF International e parteciperà con proprie rappresentative alle prossime manifestazioni internazionali, quali il Campionato Mondiale e Mr Universo 2023.
Presente alle premiazioni è stato anche l’Assessore allo Sport del comune di Catanzaro, Nino Cosentino, che si è congratulato con gli organizzatori, sottolineando che l’amministrazione comunale è vicina agli enti che promuovono manifestazioni sportive; eventi ai cui il Comune desidera essere sempre presente, tanto più che Catanzaro per il 2023 è stata proclamata Città Europea dello Sport.
Tanti sono stati, quindi, gli atleti che hanno avuto la soddisfazione di essere premiati dal C.S.E.N.. E diverse sono state le premiazioni speciali. Fra queste, quella di Vincenza Petrilli e quella del campione mondiale di taekwondo, il catanzarese Simone Alessio. Per lui, impossibilitato a essere presente per impegni agonistici a Roma, a ritirare il premio è stata la madre, Rossana Spadafora. Simone Alessio, nel 2019, è diventato il primo taekwondoka italiano ad avere vinto una medaglia d’oro ai Campionati mondiali, aggiudicandosi il titolo nei 74 kg. Un grande talento tutto catanzarese che, come ha sottolineato De Nardo, ha mosso i primi passi in una palestra di periferia, a riprova che ciascun giovane atleta deve e può raggiungere i propri sogni.
Un premio speciale è stato consegnato anche al Club Ferrari Catanzaro (Rosso Scuderia Catanzaro ASD), che quest’anno si è qualificato il terzo Club Ferrari più grande al mondo. A ritirare il premio è stato il presidente Domenico Tiriolo. Inoltre, altra premiazione speciale vi è stata per LAB 32, associazione per la promozione sociale nei confronti della città di Catanzaro. Alla sua dirigente Antonella Mancuso è stato consegnato il premio.
Premio alla carriera è stato conferito al campione mondiale di bodybuilding, Umberto Montalto.
Dunque, una manifestazione di gratificazioni sia per sportivi, tecnici e dirigenti, ma anche e soprattutto per il C.S.E.N. e l’I.C.S.
Articoli Correlati