“Persino il più lieve bisbiglio può essere sentito al di sopra degli eserciti, quando dice la verità” - Dal film The Interpreter
HomeSportSocializzazione, gioco e passione con il “Cornetto Scacchistico”

Socializzazione, gioco e passione con il “Cornetto Scacchistico”

“Gli scacchi, come l’amore, come la musica, hanno il potere di rendere l’uomo felice”. Sono parole  dello scacchista tedesco, Siegbert Tarrasch, uno dei più forti giocatori tra la fine del XIX e l’inizio del XX secolo. Parole che, ai meno avvezzi, possono sembrare troppo enfatiche, se ci si sofferma su un’idea di gioco legato solamente al calcolo e al ragionamento. Eppure il gioco degli scacchi non è fine a se stesso. Lo può testimoniare chi pratica questo sport che, passo dopo passo, “conquista” una libertà d’animo inaspettata, e dunque la felicità.
La pratica degli scacchi non solo agisce in modo positivo sulla formazione, stimolando e favorendo le competenze logiche con la ricerca di soluzioni e la risoluzione dei problemi, ma anche sulle qualità comportamentali, favorendo l’autostima, l’accettazione delle regole, l’autocontrollo, il rispetto dei limiti propri e altrui fino a una visione più oggettiva del proprio essere e delle proprie capacità.
Che gli scacchi siano uno sport altamente qualificante, che stimola al ragionamento, alla concentrazione, che rafforza la memoria, che induce al senso di responsabilità, ad accettare gli errori e a essere più sicuri delle proprie scelte, non dimenticando che agevola la socializzazione e invita a coltivare e condividere le passioni, è convinta l’Associazione Sportiva Dilettantistica Pushwooders’ Chess Academy (Accademia Scacchistica degli Spingilegno). Presieduta da Maurizio Leone, allenatore di scacchi da quarant’anni, è nata nel 1994, con il principale impegno di curare la preparazione scacchistica teorico-pratica degli iscritti e di diffondere il gioco degli scacchi in tutta la Calabria, nonché di promuovere e organizzare manifestazioni sportive scacchistiche di qualunque livello sul territorio
regionale.
Affiliata al Centro Sportivo Educativo Nazionale (C.S.E.N.) – Comitato provinciale di Catanzaro, la Pushwooders’ Chess Academy negli anni ha programmato e continua a programmare attività e iniziative, anche in ambito scolastico, volte a diffondere un’idea “allargata” del gioco degli scacchi che, con tutte le sue sfaccettature, regala tanti vantaggi a chi lo pratica in modo costante. Con la finalità di promuovere un’attività scacchistica agonistica sia di tipo dilettantistica che semiprofessionale, tanti sono, poi, i corsi organizzati per neofiti e le lezioni di approfondimento per coloro che sono già avanti e, infine, gli stages con maestri internazionali e grandi maestri, nonché tornei individuali o a squadre e con diversa cadenza di gioco tra gli iscritti, per fare pratica e allenarsi a sostenere prove più impegnative.
Non mancano anche il divertimento, l’aggregazione e lo scambio di idee per gli appassionati di scacchi della Pushwooders’ Chess Academy, che il sabato mattina, dopo i corsi e gli allenamenti infrasettimanali, rivolti a bambini e ragazzi che si preparano per i tornei e, soprattutto, per i campionati Individuali assoluti e under 18, nonché per il campionato a squadre, nella sua sede di via via Martiri di Gerace 1847 n. 30, a Catanzaro, organizza, per coloro che non vanno a scuola, il “Cornetto scacchistico”.
Un momento che coniuga studio, gioco e relax. Un allenamento più leggero viene insaporito da una gustosa colazione da consumare in compagnia, scherzando sulle mosse sbagliate, condividendo tecniche e i mille risvolti di una passione che, perdita dopo perdita, sforna piccoli e grandi campioni degli scacchi, ma soprattutto nella vita.
Articoli Correlati