“Le convinzioni, più delle bugie, sono nemiche pericolose della verità” - Friedrich Nietzsche
HomeCalcioAmoruso a Reggina Talk: "Conosco Inzaghi, non si aggrappa agli alibi. A...

Amoruso a Reggina Talk: “Conosco Inzaghi, non si aggrappa agli alibi. A Bolzano senza fare calcoli”

Gli amici si vedono e si sentono nel momento del bisogno. Nicola Amoruso, bandiera della Reggina, ha condiviso successi e serate memorabili con Pippo Inzaghi ai tempi della Juventus. Intervenuto a Reggina Talk assieme a Marco Calabresi giornalista di Dazn, l’ex attaccante amaranto ha spronato il suo compagno di reparto degli anni ’90.

“Ero presente contro il Cosenza all’andata. C’era un grandissimo entusiasmo, ero convinto che quest’anno sarebbe successo qualcosa di speciale. Poi è accaduto qualche problema che ha complicato il cammino della Reggina – ha sottolineato Amoruso a Reggina Talk – Un attaccante manca tantissimo, ma Pippo sa quali sono le giuste motivazioni. Sa fare entrare in campo una Reggina supermotivata. A Bolzano sarà difficile ma non impossibile, nelle difficoltà bisogna unirsi ancora di più”.

“Conosco molto bene Pippo, è uno che non si aggrappa agli alibi. Ha voglia di vincere. C’è da soffrire, ma può raggiungere l’obiettivo – ha proseguito Nicola Amoruso, rivolgendo un messaggio ad Inzaghi – Ho giocato con Bisoli a Perugia, ha sempre fatto della grinta la propria qualità migliore. Bisogna partire con un approccio importante, senza fare tanti calcoli. La maniera in cui finirà il campionato, inciderà sul futuro della Reggina. Andare oltre l’ostacolo è nelle corde di Pippo, anche nei momenti bui”.

Sul giocatore che potrebbe rivelarsi decisivo, Marco Calabresi ne ha indicato uno a sorpresa: “Il portiere, perché è fondamentale non andare sotto”. Mentre Amoruso ha un rimpianto: “Ci fosse stato Menez, avrei detto lui. Credo che la partita si potrà risolvere su un calcio d’angolo, con un colpo di testa di un difensore”.

Articoli Correlati