“Credo che non ci sia sogno più bello di un mondo dove il pilastro fondamentale dell'esistenza è la fratellanza, dove i rapporti umani sono basati sulla solidarietà, un mondo in cui siamo tutti d'accordo solla necessità della giustizia sociale e ci comportiamo di conseguenza” - Luis Sepúlveda
HomeCalcioLuca Gotti ad incontro Aiac Calabria: "La Reggina al sud era un'eccellenza...

Luca Gotti ad incontro Aiac Calabria: “La Reggina al sud era un’eccellenza per il settore giovanile”

Prestigioso appuntamento organizzato dall’Aiac Calabria presso Palazzo Alvaro, sede della Città Metropolitana di Reggio Calabria, assieme a mister Luca Gotti nuovo tecnico dello Spezia con un passato alla Reggina Primavera. Entusiasta Mommo Mesiti, vertice dell’AssoAllenatori calabrese: “Indelebile il segno che Luca ha lasciato nei suoi due anni in riva allo Stretto. Già agli inizi della sua carriera, mostrava doti di spiccata innovatività”.

Gli fa eco Pasquale Sorgonà, presidente provinciale dell’Aiac Calabria: “Gotti è un esempio da seguire per tutti i giovani allenatori. Dopo gli incontri organizzati con Toscano, Cevoli, Aglietti, Geria, Ferraro, Moro e Carella dalla data del mio insediamento, siamo felici di completare il calendario all’interno della Città Metropolitana e ricordando il compianto Stefano Viola”.

Stefano Viola, compianto osservatore ed allenatore del periodo più fulgido della Reggina Calcio circa il settore giovanile, è stato ricordato in maniera commossa dallo storico dirigente amaranto Franco Iacopino. Il primo premio intitolato alla sua memoria è andato a Giuseppe Misiti della ReggioMediterranea (premiato da Sergio Campolo), ad Alberto Criaco capace di portare il Brancaleone in Eccellenza (annata poi funestata dall’improvvisa scomparsa di Rocco Brando, ex tecnico della formazione jonica) ed a Francesco Api trainer della Deliese.

Oltre 90 minuti di lezione da parte di Luca Gotti, improntata tutta sui concetti, sugli aspetti tattici più importanti nell’attuale Serie A e non solo. Il tecnico veneto ha guidato la Reggina Primavera tra il 2004 ed il 2006, lanciando verso la prima squadra Pietro Marino, Ciccio Cosenza, Gaetano Ungaro, Simone Missiroli, Fabio Ceravolo, Nino Barillà ed Ivan Castiglia, questi ultimi due arrivati anche alla maglia azzurra dell’Under 21. Qui le dichiarazioni di Gotti rese ai microfoni del Dispaccio:

Articoli Correlati