“Agisci in modo che ogni tuo atto sia degno di diventare un ricordo” - Immanuel Kant
HomeCalcioReggina: da Amione a Stavropoulos, tanti gli addii. Dialogo "verde" con la...

Reggina: da Amione a Stavropoulos, tanti gli addii. Dialogo “verde” con la Fiorentina

di Paolo Ficara – Dopo l’annuncio circa l’allenatore, con Roberto Stellone sempre più vicino alla conferma (martedì prossimo la fumata bianca?), la Reggina si getterà a capofitto sul calciomercato. Detto del forte interesse da parte della Salernitana per Rigoberto Rivas, il direttore sportivo Massimo Taibi è consapevole delle difficoltà per riconfermare i diversi fine prestito. Non sono previste estensioni contrattuali per i calciatori a scadenza.

Bruno Amione partirà in ritiro col Verona. Gli scaligeri hanno cambiato direttore sportivo ed allenatore. Il difensore argentino dovrebbe essere tenuto in grossa considerazione, di conseguenza è da escludere un nuovo prestito a qualsiasi formazione di B. Almeno fino a Ferragosto. In difesa, alla sua fuoriuscita va aggiunta quella di Dimitrios Stavropoulos che si libera a zero al pari di Ivan Lakicevic. Mentre Gianluca Di Chiara per il momento rientra a Perugia, che però pretende un conguaglio per il cartellino.

Terminano i prestiti di Claud Adjapong (Sassuolo), Tomasz Kupisz (Pordenone) e Marco Tumminello (Atalanta), così come quello di Alessandro Micai il quale potrebbe essere inserito dalla Salernitana a parziale contropartita per Rivas. In porta non rivedremo Stefano Turati, che il Sassuolo manda in prestito al Frosinone in un’operazione complessa. Alessandro Cortinovis appare conteso in Serie A (Verona in pole), forse le speranze più elevate (ma pur sempre tenui) sono per Michael Folorunsho a meno che qualcuno non paghi il cartellino al Napoli.

Capitolo a parte merita German Denis. La Reggina di sicuro non gli proporrà di rimanere come calciatore. Se, come sembra, El Tanque non intende appendere gli scarpini al chiodo, si profilerà un romantico ritorno al Talleres sua prima squadra in Argentina.

Il mercato in entrata degli amaranto è improntato sulla linea verde, a meno di qualche affare che si potrà verificare nelle ultime settimane di calciomercato. In tal senso è stato aperto un dialogo con la Fiorentina, che ha manifestato disponibilità a mandare in prestito quattro calciatori. Almeno uno di questi potrebbe arrivare in riva allo Stretto.

Si tratta della mezzapunta esterna Vittorio Agostinelli, classe 2002; del centrocampista di impostazione Mattia Fiorini, 21enne reduce da un prestito in C al Fiorenzuola; dell’attaccante Gabriele Gori, classe ’99 nell’ultima stagione a Cosenza: e di Edoardo Pierozzi, ventenne terzino destro che ha ben figurato ad Alessandria. Su tutti c’è l’interesse anche di altre compagini in B.

Articoli Correlati