“Se si dice la verità si è sicuri, prima o poi, di essere scoperti” - Oscar Wilde
HomeItaliaSicilia: terra di primati naturalistici, culturali e storici

Sicilia: terra di primati naturalistici, culturali e storici

Descrivere la Sicilia come un’isola ricca, sorprendente e densa di fascino è veritiero ma insufficiente. Non bastano poche semplici parole per far comprendere a chi non ha mai avuto l’occasione di visitarla quanto sia “vasta”, e non solo geograficamente parlando.

Ogni anno, migliaia di turisti arrivano per scoprire i suoi tesori nascosti e ammirare i paesaggi mozzafiato, forse inconsapevoli che troveranno molto più di quanto si aspettano. La Sicilia, infatti, è una terra che va oltre la semplice definizione di “meta turistica” e oggi, in questo testo, si vuole presentarla in tutto il suo splendore, raccontando alcuni dei primati naturalistici, culturali e storici che la rendono unica al mondo. Se vuoi visitarla prossimamente, prenota online il tuo traghetto e nave per la Sicilia e preparati a vivere una vacanza incredibile.

Una storia millenaria

Iniziamo con la storia. Nel 1130, in Sicilia, si istituì il primo parlamento del mondo, diviso in tre bracci: ecclesiastico, aristocratico e demaniale. Lo Stato indipendente durò per ben 686 anni e diede vita ad un evento storico importantissimo, che sottolinea il ruolo di rilievo della Sicilia.

L’innovazione di questa terra tocca anche tantissimi altri aspetti, come ad esempio quello scientifico. Difatti è qui che si forma la chirurgia plastica, durante il XV secolo, grazie ai medici catanesi Antonio e Gustavo Branca. Queste sono due piccole testimonianze che spiegano come la posizione geografica strategica e il passaggio di numerose civiltà storiche abbiano reso l’isola “innovativa” nel suo DNA.

Terra di scoperte e innovazioni

La Sicilia è anche la culla di molte invenzioni tra cui possono essere anche elencato le origini del Jazz. Nel 1917, infatti, Nick la Rocca, figlio di emigranti siciliani, incide il primo disco Jazz della storia a New York. Anche il primo sonetto della storia fu inventato in Sicilia: fu scritto da Jacopo Da Lentini, celeberrimo capostipite della “Scuola Siciliana”.

I primati geografici

La Sicilia è la regione più grande d’Italia con i suoi 25.832,39 km quadrati. I primati geografici non finiscono qui perché vanta anche il capoluogo di provincia più alto, Enna, con ben 931 metri sul livello del mare. Inoltre l’arcipelago delle Isole Egadi ha il primato di area marina protetta più grande d’Europa. Ma non si finisce qui perché la Sicilia è la regione italiana con la maggior concentrazione di siti UNESCO (7) insieme alla Toscana. Al suo interno convivono il sito archeologico più esteso al mondo, (il Parco Archeologico e Paesaggistico della Valle dei Templi – 1300 ettari -) ed il primo tentativo documentato di tutela ambientale della storia (Il Castagno dei Cento Cavalli).

Vulcani e prodotti agricoli

Naturalmente la Sicilia è famosa anche per i suoi vulcani: due dei tre attivi d’Italia si proprio da queste parti. Ci riferiamo allo Stromboli e all’Etna, il vulcano attivo più alto d’Europa. Ebbene circa il 75% dei prodotti agricoli della Sicilia sono coltivati su terreni di origine vulcanica, caratteristica che conferisce un sapore unico e inimitabile.

Articoli Correlati