“Se vuoi descrivere ciò che è vero, lascia l’eleganza al sarto” - Albert Einstein
HomeFronte del palcoFronte del palco CosenzaIl pianista Andrea Bacchetti al Teatro Rendano

Il pianista Andrea Bacchetti al Teatro Rendano

Per la 45^ Stagione Concertistica dell’Associazione Musicale Maurizio Quintieri, un altro appuntamento imperdibile: il protagonista sarà il virtuoso del pianoforte e volto televisivo Andrea Bacchetti, con il suo spettacolo “Da Bach a Chiambretti – quattro secoli di musica in TV”.

Anche questo evento, in programma sabato 10 FEBBRAIO alle ore 19:00 nella Sala Quintieri del Teatro Rendano, è organizzato con il sostegno del Ministero della Cultura, Regione Calabria e Comune di Cosenza.

Considerato uno dei più significativi interpreti italiani a livello internazionale (debuttò a soli 11 anni con i Solisti Veneti in Sala Verdi a Milano), è noto al grande pubblico per le sue numerose presenze televisive nelle trasmissioni di Piero Chiambretti (Chiambretti Night, Chiambretti Sunday Show, Chiambretti Supermarket, Grand Hotel Chiambretti, Tiki Taka – La repubblica del pallone).

Il pianista genovese, attraverso il suo racconto, ci farà scoprire quattro secoli di musica, ma anche quattro secoli di storia che il genere umano ha attraversato, mettendo in mostra la sua versatile personalità con un programma quantomai sfaccettato. Partirà dal “Il Clavicembalo ben temperato” (2° libro) di Bach, per abbracciare Cimarosa, Scarlatti, Mozart, Schubert, Liszt, Boulanger, Boccadoro, Debussy, Peterson, Villa-Lobos fino ad arrivare a “Moon River” di E. Mancini.

Bacchetti è un solido musicista classico, con un’attività artistica che lo ha visto collaborare con artisti di grandissimo prestigio come Filippini, Ughi, Larrieu, Bellugi, Luisi, Zedda, Chung, Ceccato, il Quartetto della Scala ecc., ma è anche da sempre interessato agli stili e generi musicali più diversi, spesso affascinato ugualmente dalla musica leggera e dal mondo jazz.

Il Concerto si svolgerà anche ad Acri (CS), venerdì 9 febbraio alle ore 18:30, presso il bellissimo Palazzo Sanseverino-Falcone.

Articoli Correlati