“Ma è meglio poi, un giorno solo da ricordare che ricadere in una nuova realtà sempre identica” (Francesco Guccini, Scirocco -
HomeCalcioVoleva la Reggina, rischia di riprendere la Sampdoria: Ferrero può annullare l'accordo...

Voleva la Reggina, rischia di riprendere la Sampdoria: Ferrero può annullare l’accordo con Manfredi e Radrizzani

Di mezzo c’è sempre un’omologa. Dopo Juve Stabia e Reggina, ci ha pensato la Sampdoria a varcare gli ingressi delle aule di Tribunale, per chiedere l’esdebitazione. Nel mentre, il club ha cambiato di fatto proprietà da qualche mese. Ma a giudicare da quanto pubblicato dal Secolo XIX, il passaggio di quote da Massimo Ferrero agli imprenditori Manfredi e Radrizzani rischia di saltare.

Gianluca Vidal, già trustee della Sampdoria e di fatto amministratore della Sport e Spettacolo Holding di Ferrero, si è rivolto al Tribunale di Milano per chiedere l’annullamento delle scritture private stipulate lo scorso giugno con le imprese in capo a Matteo Manfredi ed Andrea Radrizzani. Aventi ad oggetto la cessione della Sampdoria. Udienza messa in calendario per il prossimo 28 maggio.

Nel corso del proprio spazio quotidiano su Radio Cusano Campus, ossia il programma “Ferrero, non solo sport”, l’ex presidente della Sampdoria aveva ampiamente fatto intendere di non aver ancora ricevuto il versamento per la cessione delle quote.

Ferrero sarebbe stato contattato da Felice Saladini, già al termine della passata stagione calcistica, per sentirsi proporre la Reggina. Ad agosto, quando mancavano pochi giorni all’udienza finale presso il Consiglio di Stato per la riammissione in Serie B, era diventato di dominio pubblico un suo incontro a Palmi con Carmelo Versace, all’epoca sindaco f.f. della Città Metropolitana. Di recente, abbiamo riportato di colloqui tra lo stesso Ferrero e le istituzioni reggine, sia su tematiche calcistiche che culturali.

p.f.

Articoli Correlati