“La vita non è quella che si è vissuta, ma quella che si ricorda e come la si ricorda per raccontarla” - Gabriel Garcia Marquez
HomeItaliaGiuseppe Conte a Vibo per sostenere la candidatura di Enzo Romeo: "Un...

Giuseppe Conte a Vibo per sostenere la candidatura di Enzo Romeo: “Un progetto che ci soddisfa”. E dalla Calabria annuncia: “Se M5S supererà PD alle europee non chiederò la leadership”

A Vibo Valentia, a differenza di altre realtà come, al momento, Bari, il campo largo tiene con Pd e M5S uniti nella coalizione di centrosinistra a sostegno della candidatura di Enzo Romeo, già presidente della Provincia di Vibo. “E’ stato costruito un progetto che ci soddisfa – ha detto oggi Giuseppe Conte, a Vibo per sostenere il candidato sindaco – per quanto riguarda gli obiettivi e la chiarezza dei progetti dei temi e quindi appoggiamo convintamente il candidato Romeo. Il Movimento 5 Stelle vuole essere coprotagonista assolutamente partecipe di questo progetto”.

“Noi abbiamo dato un mandato al nostro candidato Laforgia perché verifichi tutte le condizioni politiche anche di dialogo nell’ambito ovviamente delle forze progressiste e come ho già detto lasciamo lavorare le forze locali che conoscono nomi, persone, contesti”. Così Giuseppe Conte, oggi a Vibo Valentia, ha commentato con i giornalisti la rinuncia alla candidatura unitaria del centrosinistra alle comunali di Bari dell’ex magistrato Nicola Colaianni.

“Dobbiamo continuare a premere a tutti i livelli, nell’ambito della comunità internazionale, per evitare questa spirale di azioni e contro reazioni” – ha poi detto il leader del Movimento 5 Stelle parlando della situazione mediorientale dopo l’attacco dell’Iran ad Israele. “E’ un’escalation – ha proseguito – che rischia di infiammare e di portarci in guerra in tutto il quadrante medio orientale. Quindi dobbiamo continuare a premere a tutti i livelli, in tutte le sedi, in tutti i formati della comunità internazionale e nello stesso tempo, però, è chiaro che rimane da risolvere il problema di Gaza perché è da lì che si è originato tutto questo contesto. Ovviamente non trascurando che la responsabilità prima ce l’ha Hamas con l’attacco del 7 ottobre. Però bisogna essere lungimiranti. Bisogna essere assolutamente ragionevoli. Gli ostaggi israeliani devono ritornare a casa e a Gaza è una situazione che va risolta e quindi speriamo che nel momento più difficile, tutta la comunità internazionale possa premere per costruire un percorso di confronto e quindi un orizzonte di sicurezza e pace per tutto il Medio Oriente che non può non passare da due popoli due stati”.

“Veramente sono stufo di leggere che il M5S vuole prendere un punto in più del Pd, sta facendo una continua competizione sul Pd. Oggi, dalla Calabria, annuncio che se alle Europee supereremo il Pd non farò valere questo come motivo di leadership nei confronti del Pd. Quindi il mondo del Pd si rilassi d’ora in poi. Per me la leadership passa dai valori, dai principi che tu persegui, dalla legalità, dalla trasparenza, dalla lotta alla corruzione, dalla capacità di cacciare via la politica dalla sanità, da infrastrutture migliori”. Così Giuseppe Conte intervistato in studio a Radio Onda verde a Vibo.

Articoli Correlati