“La vita non è quella che si è vissuta, ma quella che si ricorda e come la si ricorda per raccontarla” - Gabriel Garcia Marquez
HomeCalabriaVibo ValentiaPolitiche per la famiglia, il Comune di Vibo aderisce al network nazionale....

Politiche per la famiglia, il Comune di Vibo aderisce al network nazionale. L’assessore Franzè: “Maggiore attenzione alle loro esigenze”

Anche il Comune di Vibo Valentia aderisce alla rete dei “Comuni amici della famiglia”. Lo ha stabilito l’amministrazione guidata dal sindaco Maria Limardo, su proposta dell’assessore agli Affari generali Katia Franzè, condivisa con l’assessore alle Politiche sociali Lillo Scionti, e accolta da tutta la giunta. “Lo scopo che si prefigge questa amministrazione, in un periodo in cui il calo demografico ha interessato e penalizzato il Vibonese – spiega l’assessore Franzè – è quello di porre una maggiore attenzione affinché il territorio diventi sempre più accogliente per quelle coppie che decidono di mettere al mondo uno o più figli, accompagnandole in questo percorso. Con questa politica si mette al centro l’attenzione nei confronti della famiglia, che non viene vista più come spesa ma come risorsa. L’azione sarà quella di indirizzare in maniera differente quello che già esiste: i Comuni aderenti hanno già mostrato cosa è possibile fare. Dalla previsione di più parchi, centri aggregativi, biblioteche con fasciatoi e sale relax, ad una lunga serie di altre piccole ma importanti iniziative che facciano sentire davvero la realtà cittadina adatta alle famiglie, verso le quali bisogna prendere un impegno consapevole”.

Entrare a far parte del network nazionale “Comuni amici della famiglia”, ovvero di una rete che a livello nazionale promuove politiche per il benessere familiare sulla base del know-how sviluppato dalla provincia autonoma di Trento, “consente a Vibo Valentia – fa sapere sempre l’assessore Franzè – di innescare un processo culturale e di sensibilizzazione e riorientamento di quelle attività politico-istituzionali che guardano al bisogno e al benessere della famiglia, per conoscere e sperimentare nuovi modelli organizzativi e di welfare. L’approvazione successiva del protocollo andrà a definire un rapporto di collaborazione reciproca tra le amministrazioni, volto allo scambio delle esperienze maturate nella promozione e attuazione delle buone pratiche in materia di politiche familiari e che contribuiranno ad accrescere il benessere complessivo delle famiglie vibonesi, dei bambini, degli adolescenti”.

Tra i benefici dell’adesione al network: la visibilità nel sito dell’Agenzia provinciale per la famiglia e nei social network dedicati; il posizionamento del Comune sulla mappa nazionale dei Comuni family friendly; l’accesso all’area riservata all’interno del sito www.trentinofamiglia.it/certificazioni-e-reti, una specifica sezione per consentire la formazione a distanza sui temi del new public family management e quindi accrescimento della cultura sull’importanza dell’investire sul benessere della famiglia; acquisizione di materiali e informazioni di altri Comuni e supporto dell’Agenzia provinciale per la famiglia e del coordinamento nazionale del network per ottenere la certificazione Family in Italia.

Articoli Correlati