“Chi non conosce la verità è soltanto uno sciocco; ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un malfattore” - Bertolt Brecht
HomeCalabriaVibo ValentiaAssemblea Pubblica Cgil a Vibo Valentia: verso la mobilitazione del 7 ottobre

Assemblea Pubblica Cgil a Vibo Valentia: verso la mobilitazione del 7 ottobre

Il 7 ottobre prossimo, la Cgil tutta è impegnata in una mobilitazione generale che porterà ad una grande manifestazione a Roma. In queste settimane un appello alla mobilitazione, “La Via Maestra: insieme per la Costituzione”,  è stato lanciato, e tante sono le associazioni, le organizzazioni, ed anche i semplici cittadini che hanno deciso di aderire, convinti anche loro che i diritti fondamentali sanciti dalla Costituzione debbano tornare ad essere pienamente riconosciuti e resi concretamente esigibili ad ogni latitudine del Paese.

Lavoro, diritto alla salute, lotta alla precarietà, welfare, istruzione, contrasto alla povertà, tutela dell’ambiente, autonomia differenziata, ripudio della guerra: questi i alcuni dei temi fondamentali che chiamano ad un maggiore impegno per contrastare la deriva in corso e riaffermare la necessità di un modello sociale e di sviluppo che riparta dall’attuazione della Costituzione, non dal suo stravolgimento. In tutti i territori si moltiplicano le assemblee nei luoghi di lavoro e così anche a Vibo Valentia, dove la Cgil Area Vasta ha deciso di promuovere un assemblea pubblica, aperta ad associazioni, organizzazioni, lavoratori, pensionati, disoccupati e cittadini, nella convinzione che sia necessario un impegno costante per creare un percorso di confronto, iniziativa e mobilitazione comune, che – nel pieno rispetto delle prerogative di ciascuno – rimetta al centro la necessità di garantire a tutte le persone e in tutto il Paese i diritti fondamentali.

Il 18 settembre, dunque, presso il Sistema Bibliotecario Vibonese, alle ore 16, si terrà questo importante momento di incontro e confronto, a cui tutti sono invitati a partecipare e portare il proprio contributo, convinti come siamo che sia necessaria una battaglia comune per unire e cambiare il Paese. 

Articoli Correlati