“Persino il più lieve bisbiglio può essere sentito al di sopra degli eserciti, quando dice la verità” - Dal film The Interpreter
HomeCalabriaReggio CalabriaTrattamento dati personali, la Giunta di Taurianova rafforza la protezione. L’assessore Monteleone:...

Trattamento dati personali, la Giunta di Taurianova rafforza la protezione. L’assessore Monteleone: “Due delibere che depotenziano gli attacchi hacker”

Due delibere di Giunta, approvate in occasione della Giornata mondiale della sicurezza informatica, rafforzano la tutela dei dati personali e adeguano il Comune agli standard imposti dai Regolamenti europei e dal Garante della privacy. La doppia iniziativa per la protezione, che l’assessore al Personale, Simona Monteleone, ha voluto far coincidere con la mobilitazione internazionale che il 6 febbraio di ogni anno impegna istituzioni, organizzazioni sociali, scuole e mondo delle imprese su una tema sempre più rilevante nell’attualità, rende l’organizzazione interna dell’Ente ancora di più efficiente nel contrasto agli attacchi hacker che rubano informazioni salienti sul profilo dei potenziali consumatori e disciplina ancora meglio il personale nella trattazione dei dati sensibili di cui sono portatori quanti, cittadini e non solo, hanno rapporti con gli uffici.

La giunta, riunita dal sindaco Roy Biasi sotto l’egida del segretario generale Francesco Donato Minniti, per prima cosa ha approvato l’istituzione del “Registro generale delle attività del trattamento dei dati personali” e, poi, del Registro dei Data Breach (i cosiddetti dati breccia), dando il via libera alla “Procedura per la gestione dei Data Breach, ovvero di quelle informazioni che possono dare vita alle violazioni più ricorrenti in materia di divulgazione di dati sanitari e non solo.

Si tratta di due strumenti che, coerenti con il disciplinare che il Comune da tempo si è dato – fra l’altro con un Regolamento sul trattamento dei dati personali e con il Codice di comportamento interno dell’Ente – definiscono una migliore collaborazione con il Garante nazionale della protezione dei dati personali, messo nelle condizioni di verificare con immediatezza eventuali violazioni o potenziali falle del sistema, anche in vista dell’imminente messa in rete del nuovo Sito istituzionale.

Con le due delibere si rende l’Amministrazione comunale titolare del trattamento dei dati, il sindaco protempore diventa responsabile ultimo di come le notizie – apprese dagli Uffici comunali nell’ambito di procedure che riguardano cittadini, associazioni o imprese – vengono utilizzate per fini istituzionali o immesse nella rete ottemperando all’obbligo di pubblicità degli atti. Inoltre, per intensificare il sistema di autotutela dell’Ente – che deve prevenire le violazioni rispettando le indicazioni sulle sezioni del Sito internet, pubbliche o da remoto, da utilizzare – la giunta ha nominato Eleonora Zappone, funzionaria del Comune, quale responsabile della gestione dei Data Breach.

«Vogliamo rassicurare sempre di più gli utenti – commenta l’assessore Monteleone – circa la nostra intenzione di non lasciare campo libero ai malintenzionati della rete e di combattere le sviste che sempre, non con dolo, sono possibili in una macchina organizzativa che è vasta e quotidianamente tratta centinaia di dati sensibili. Partecipando alla recente Giornata della trasparenza, organizzata in collaborazione dalla Regione e dall’Ufficio del Garante, mi sono resa conto ancora di più di una questione nevralgica per la democrazia contemporanea, che se è giusto che non faccia a meno dell’intelligenza artificiale che può

migliorare la vita di tutti i giorni, ma è anche giusto che alzi argini, pratici e culturali, perché la tutela dei dati personali significa lavorare a favore della tranquillità del cittadino. Per questo – conclude l’assessore Monteleone che ha anche la delega alla Transizione digitale – ho voluto che questi due qualificanti adempimenti coincidessero con la Giornata mondiale, per significare quanto il contributo che Taurianova dà per affrontare una questione epocale, sia nuovamente tempestivo e al passo con le sfide che ci impegnano quotidianamente per rendere ai cittadini servizi sempre migliori e più protettivi di quel bene grande che è la privacy».

Articoli Correlati