“La vita non è quella che si è vissuta, ma quella che si ricorda e come la si ricorda per raccontarla” - Gabriel Garcia Marquez
HomeCalabriaReggio CalabriaRiqualificazione del Professionale "Euclide" di Bova, Versace e Lizzi: "Consolidare le innumerevoli...

Riqualificazione del Professionale “Euclide” di Bova, Versace e Lizzi: “Consolidare le innumerevoli potenzialità dell’Istituto”

Il sindaco metropolitano facente funzioni, Carmelo Versace, ed il consigliere delegato Rudi Lizzi hanno svolto un sopralluogo presso l’Istituto professionale “Euclide” di Bova. Insieme alla dirigente scolastica, Domenica Minniti, ed ai docenti e tecnici della scuola, si è fatto il punto sul cantiere del plesso staccato di Condofuri e sulla palestra dell’istituto, interdetta all’uso per un contenzioso giudiziario.

«L’incontro con la direzione dell’Euclide – hanno spiegato – è stato proficuo sotto ogni punto di vista. Oltre a confrontarci sull’esecuzione di alcuni lavori importanti per le attività scolastiche, sui quali è alta l’attenzione del dirigente Pino Mezzatesta e dell’intero settore della Città Metropolitana, abbiamo avuto modo di renderci conto della vivacità della platea studentesca che è in forte crescita e che, da anni, contribuisce a consolidare una delle più belle realtà educative e didattiche del comprensorio».

«Dal dialogo con la dirigente Minniti – hanno aggiunto – sono nati spunti davvero molto interessanti, mirati, soprattutto, a consolidare le innumerevoli potenzialità dell’Istituto». «In tempi consoni alle esigenze della scuola e alla prassi amministrativa – hanno proseguito – saremo in grado di riaprire la palestra per l’attività motoria dei ragazzi e delle ragazze, mentre si procede spediti anche sul fronte burocratico per riavviare il cantiere di Condofuri, struttura fondamentale per una comunità scolastica in forte crescita».

«Nel ringraziare la preside Minniti ed il suo staff – hanno concluso Versace e Lizzi – è interessante sottolineare lo splendido lavoro che stanno portando avanti all’interno di un plesso all’avanguardia che ha anche colto la sfida del Pnrr con l’obiettivo di consolidare un’azione didattica già di altissimo livello. È dalla scuola, infatti, che si devono costruire le basi per una società migliore e per il futuro di un territorio che ha fame di conoscenza e professionalità».

Articoli Correlati