“Sai cosa si fa quando non se ne può più? Si cambia” - Alberto Moravia
HomeCalabriaCosenzaCorigliano Rossano (Cs), gli eventi di aprile in città

Corigliano Rossano (Cs), gli eventi di aprile in città

L’amministrazione comunale accoglie la primavera con una serie di iniziative che saranno dipanate per tutto il mese, con l’ormai consueta attenzione alle famiglie e ai più piccoli.  A loro è dedicata l’intera sezione primaverile del Family Fest, che partirà da domenica 16 aprile, al Parco Fabiana Luzzi con “Benvenuta primavera! – letture animate e laboratorio” a cura della Fondazione Carmine De Luca, per bambini dai 5 ai 10 anni. L’evento si ripeterà sabato 22 alla villa comunale De Falco.

Una divertente novità per la nostra città sarà poi l’organizzazione, sabato 8 aprile, di una fantastica “Caccia alle Uova”, a cura dell’Associazione Hydra che interesserà i due parchi comunali, Parco Fabiana Luzzi, al mattino e Villa De Falco al pomeriggio. I bambini si divertiranno a cercare delle uova di cartone abilmente nascoste che poi potranno colorare a loro piacimento. Non mancheranno nella programmazione del Family Festa gli spettacoli teatrali con la Maruca e Mario Barnaba.

Nel frangente saranno in corso i riti liturgici tradizionali legati alla Settima Santa, dalle Congreghe del Giovedì Santo, la mattina all’alba, nel centro storico di Rossano, alle processioni del Venerdì Santo.

Dal due aprile prenderanno il via le commemorazioni ufficiali per San Francesco di Paola, che culmineranno nella tre giorni dal 23 fino al gran finale di giorno 25.

Da tempo, poi, è in movimento la macchina organizzatrice per i Fuochi di San Marco, il 24 aprile, che quest’anno complice un fortunato calendario, avranno una propaggine lungo l’intero fine settimana, partendo da sabato 22, con musica, animazione, mercatini che interesseranno entrambi i centri storici. Anche nell’ambito delle iniziative per i secolari Fuochi di San Marco, si è pensato ad uno spazio per i più piccoli con uno spettacolo della Maruca, a Palazzo San Bernardino, con inizio alle 21, Pulcinella e Zampalesta nella Terra dei fuochi a cui farà seguito, dalle 22, Mario Barnaba con il suo Spettacolo in Valigia declinato per i nostri Fuochi.

«Un intero mese dedicato ad eventi e iniziative è una assoluta novità in chiave turistica ricettiva per la nostra città – afferma l’assessore al Turismo, Costantino Argentino – Aprile, Liturgia e Tradizione, è un claim vincente che racchiude sia riti antichissimi – come i Fuochi di San Marco – che quelli legati, strettamente, alla sfera religiosa, Pasqua e le sua secolare liturgia, per abbracciare e interessare poi famiglie e bambini. Una città che si muove all’unisono tra santo e profano»

«Una formula, quella del Family Fest che ho fortemente voluto e che si è rivelata di grande impatto e successo, sia nella versione estiva, che in quella invernale e sono certa anche nella sua nuova veste primaverile – dichiara l’assessore alla cultura Alessia Alboresi – le iniziative che presentiamo, dalle letture al teatro, sono momenti sì di divertimento, ma aiutano anche i più piccoli ad avvicinarsi al mondo della lettura, le storie raccontate dalla Maruca e dai suoi pupazzi parlano di fratellanza universale attraverso storie significative tradotte in linguaggi creativi e accattivanti. Quello dei più piccoli è un pubblico estremamente esigente, che non vogliamo deludere».

«Corigliano-Rossano è una realtà in costante movimento, per questo abbiamo scelto la primavera e il mese di Aprile per continuare a dare spazio ad eventi e iniziative che abbiano come protagonisti i bambini e le famiglie. Partito la scorsa estate, proseguito in autunno, nel periodo natalizio e a Carnevale, il Family Fest edizione primavera continuerà a stupire e attrarre i nostri concittadini più piccoli – dichiara il sindaco Flavio Stasi –  Con la formula Aprile, tradizione e liturgia continuiamo a dare vita ad una serie di manifestazioni che ci porteranno fino all’estate. Con l’affermazione della nostra identità con le iniziative per I Fuochi di San Marco e le tradizioni legate alla devozione a San Francesco. Tutto concorre a comporre un unico quadro, una unica città, la nostra»

Articoli Correlati