“L’illusione è la gramigna più tenace della coscienza collettiva: la storia insegna, ma non ha scolari” - Antonio Gramsci
HomeCalabriaCosenzaNuova Segreteria per la Cgil Fp Cosenza

Nuova Segreteria per la Cgil Fp Cosenza

Nel saloncino “G.Donato” della Camera del Lavoro di Cosenza, nel pomeriggio del 24 marzo, si è tenuta l’assemblea generale della Funzione Pubblica CGIL comprensoriale.

Alla presenza del Segretario Generale della stessa Camera del Lavoro, Massimiliano Ianni, e della Segretaria Generale della FP-CGIL Calabria, Alessandra Baldari, dopo aver eletto come presidente del consesso direttivo la compagna Serena Pignataro, è stato approvato il Bilancio preventivo 2023 della categoria.

Il Segretario generale Alessandro Iuliano, rieletto nel congresso appena celebrato della CGIL, ha delineato le linee di azione del sindacato del pubblico impiego nel prossimo anno di attività, sottolineando l’importanza del lavoro di radicamento dell’organizzazione in diversi contesti di lavoro, cui è corrisposto un consistente aumento dell’adesione dei lavoratori alla FP-CGIL. Un lavoro di reinsediamento che prova ad invertire una tendenza, di carattere nazionale, di generale sfiducia sui posti di lavoro nei confronti delle organizzazioni sindacali. Iuliano ha in mente un’organizzazione vicina ai lavoratori, capace di affrontare le difficoltà ed i problemi dei singoli iscritti, ma anche di contrattare migliori condizioni di lavoro collettive in comparti che vanno dagli Enti locali, alle Funzioni centrali, alla Sanità pubblica e privata fino all’Igiene ambientale. Una sfida, a tutto campo, che non intende rassegnarsi a condizioni di lavoro precario, a contratti discriminatori tra lavoratori dello stesso posto di lavoro, ad incrementi salariali che non riescono a coprire, nemmeno in parte, l’aumento del costo della vita per i lavoratori dipendenti. Ma l’attenzione del sindacato del pubblico impiego, continua Iuliano, non può non intrecciarsi con le esigenze di servizio pubblico dei cittadini, in questi anni sotto la scure dei tagli del governo nazionale e di un progressivo indebolimento dovuto al blocco del turnover.

Alle parole di Iuliano hanno fatto eco quelle della Segretaria Generale Alessandra Baldari, la quale ha sottolineato la fiducia nel progetto di rinnovamento portato avanti da Iuliano e tratteggiato le sfide che attendono la categoria in una terra come la Calabria, segnata da anni di tagli alle amministrazioni locali, di smantellamento del sistema sanitario pubblico e di attacco ai diritti dei lavoratori nonché di abbandono di politiche di sviluppo e di crescita economica, nonostante le ingenti risorse economiche spese sul territorio.

Portare a termine questo lavoro complesso ed impegnativo, per come ribadito dai due Segretari generali, deve vedere impegnata sia la categoria dei lavoratori pubblici che la Confederazione, per difendere i diritti di cittadinanza, ormai compromessi, di chi abita in un territorio del Mezzogiorno d’Italia.

Il Segretario Generale di Cosenza, al termine del suo intervento, ha  chiesto il sostegno di tutta l’assemblea generale a questo processo riorganizzativo del sindacato, cui ciascuno deve sentirsi partecipe ed ha proposto alla medesima assemblea la nuova segretaria comprensoriale, con i seguenti compagni e compagne: Giuseppe Rinaldi, Marco Caferro, Dora Perrotta e Rosita Petrone.  Proposta che, votata a scrutinio segreto, ha ottenuto su 37 votanti, 34 voti favorevoli, 2 contrari ed 1 astenuto.

Articoli Correlati