“Ho imparato così tanto da voi, Uomini... Ho imparato che ognuno vuole vivere sulla cima della montagna, senza sapere che la vera felicità sta nel come questa montagna è stata scalata” - Gabriel Garcia Marquez
HomeCalabriaCosenzaCosenza, il sindaco Franz Caruso riceve dall'ANMIL un riconoscimento per le azioni...

Cosenza, il sindaco Franz Caruso riceve dall’ANMIL un riconoscimento per le azioni intraprese per sostenere e promuovere la sicurezza sui luoghi di lavoro

Il Presidente nazionale della Fondazione “Sosteniamoli subito” dell’ANMIL (l’Associazione Nazionale fra Lavoratori mutilati e invalidi del lavoro), Francesco Costantino, ha consegnato nel pomeriggio di oggi, a Palazzo dei Bruzi, un riconoscimento al Sindaco Franz Caruso per l’impegno profuso dall’Amministrazione comunale per promuovere, con diverse iniziative, la sicurezza sui luoghi di lavoro.

Il Presidente Costantino era accompagnato da una delegazione dell’ANMIL formata dal Presidente della sezione di Cosenza, Antonio Domma, dal Vice Presidente, Giovanni Alfinito, e dal Presidente regionale, Antonio Carlizzi.

La targa al Sindaco di Cosenza è stata consegnata dai vertici nazionali, regionali e locali di ANMIL soprattutto per aver sposato l’iniziativa dello scorso Natale, in occasione del quale fu collocato, in Piazza Carratelli, l’albero progettato dall’artista Francesco Sbolzani e sul quale erano appesi i caschi colorati utilizzati sui luoghi di lavoro, per richiamare l’attenzione dell’opinione pubblica sulla sicurezza e ricordare quanti hanno perso o rischiato di perdere la propria vita lavorando. I rappresentanti di ANMIL hanno espresso al Sindaco Franz Caruso gratitudine per l’attenzione che riserva alla società civile, ai lavoratori e agli invalidi.

Nel corso del cordialissimo incontro è stata ricordata la mission di ANMIL e della sua Fondazione che è nata nel 2005 con l‘obiettivo primario di promuovere azioni assistenziali nei confronti delle vittime degli infortuni sul lavoro, nonché di specifiche situazioni di difficoltà delle vedove e degli orfani. “Il nostro compito – è stato sottolineato – è quello di sensibilizzare l’opinione pubblica sulla sicurezza sui luoghi di lavoro. Già nel primo trimestre dell’anno in corso i dati ci dicono che le morti sul lavoro sono aumentate del 10% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, mentre l’anno scorso hanno toccato la cifra di 1200. Siamo di fronte, insomma, ad una continua strage di lavoratori. Di qui la nostra sollecitazione per considerare il lavoro e la sicurezza come un’esigenza insopprimibile del diritto dei lavoratori”.

Il Sindaco Franz Caruso ha ringraziato i vertici della Fondazione e dell’ANMIL per il riconoscimento ricevuto, ricordando anche la presa di posizione che fu costretto ad assumere a dicembre scorso, quando furono rubati alcuni caschi dall’albero di Natale che ANMIL donò alla città e collocò in Piazza Carratelli. “Fu un atto di gravissima inciviltà – ha sottolineato il Sindaco – che suscitò la mia forte indignazione. Un’opera dall’alto valore simbolico non può essere macchiata dall’azione riprovevole di autentici vandali. Per fortuna, tra le sorprese più vive da quando sono Sindaco della città – ha aggiunto Franz Caruso – c’è stata quella di constatare la grande solidarietà del mondo dell’associazionismo. Il vostro impegno – ha poi detto rivolgendosi ai rappresentanti di ANMIL – è oltremodo importante, perché è volto a diffondere il messaggio che sui luoghi di lavoro non è più tollerabile l’assenza di sicurezza. All’articolo 1 della nostra Carta costituzionale che prevede che l’Italia è una Repubblica fondata sul lavoro, aggiungerei l’aggettivo sicuro. Quando ci si reca sul luogo di lavoro si deve avere la certezza che il lavoro venga svolto in ambienti sicuri. Questa certezza, come ho anche ribadito all’assemblea dell’ANCE proprio ieri, devono darla sia i titolari delle imprese ed anche gli stessi lavoratori che devono adottare tutte le cautele utilizzando i dispositivi di sicurezza. E’ imprenscindibile – ha concluso il primo cittadino – che ci siano aziende sempre più professionali che investano in sicurezza”.

Articoli Correlati