“La ragione che ci fa temere l'abisso, ci rende coraggiosi di fronte alle avversità e diffidenti dinanzi al farabutto che cerca di dare gatta per lepre” - Luis Sepúlveda
HomeAgoràAgorà CatanzaroPsoriasi e Dermatite atopica al centro della prima delle due giornate Dermatologiche...

Psoriasi e Dermatite atopica al centro della prima delle due giornate Dermatologiche calabresi

Molto partecipata la prima delle due giornate Dermatologiche calabresi 2024, organizzate dal Dott. Giancarlo Valenti – Direttore della Struttura Operativa Complessa di Dermatologia della A.O. “Renato Dulbecco” di Catanzaro – che si è tenuta sabato 18 maggio all’Hotel Guglielmo, ed è stata incentrata su Psoriasi e Dermatite atopica.

Il secondo appuntamento è in calendario sabato 25 maggio: al centro del confronto il tema “Melanoma: lo stato dell’arte”.

“La dermatologia calabrese è cresciuta notevolmente nell’ultimo decennio; possiamo confrontarci con le altre regioni italiane e con le altre scuole di dermatologia, ponendoci assolutamente allo stesso livello – afferma il Dottor Giancarlo Valenti -. Una crescita importante che ha permesso una risposta positiva a tanti pazienti che hanno potuto curarsi senza rivolgersi alle strutture sanitarie fuori regione. Questo ha reso possibile abbattere la mobilità passiva con un notevole risparmio per la sanità pubblica calabrese. In questa prima giornata abbiamo parlato di psoriasi e dermatite atopica, entrambe malattie infiammatorie con una base autoimmunitaria, molto diffuse nella popolazione. Per fortuna – ha sottolineato ancora il Dottore Valenti – i farmaci innovativi presenti da una decina d’anni hanno notevolmente migliorato l’efficacia terapeutica. Puntiamo ancora una volta sull’importanza della prevenzione: sia i medici di famiglia che i pediatri devono inviare i pazienti allo specialista al minimo sospetto, per cercare di iniziare la terapia il più presto possibile”.

“Le Giornate Dermatologiche Calabresi, organizzate dal dottor Valenti, rappresentano un’occasione annuale di aggiornamento sulle attualità in tema di diagnosi e terapia delle malattie infiammatorie, del melanoma e delle altre patologie dermatologiche – ha aggiunto il Dottor Claudio Guarneri, professore aggregato e ricercatore UOC Dermatologia Policlinico Universitario Messina -. La ricerca, il progresso e il miglioramento della qualità di vita sono stati temi centrali: queste occasioni di confronto, quindi, sono fondamentali per il settore. Tuttavia, è essenziale che questi progressi e miglioramenti corrispondano alla sostenibilità del sistema sanitario, da cui inevitabilmente dipende tutto il resto”.

Il responsabile scientifico di questa prima giornata dedicata alla psoriasi e alla dermatite atopica, il Dottor Domenico D’Amico, ha illustrato la situazione attuale e le sfide future. “Le terapie hanno raggiunto un livello eccellente di sicurezza ed efficacia, ma la gestione a lungo termine presenta delle problematiche significative – ha spiegato -. Con l’aumento del numero di pazienti, la spesa sanitaria è destinata a crescere notevolmente, incidendo sia sulla spesa farmaceutica sia sulle risorse ospedaliere, inclusi il personale e i macchinari. Sarà necessario trovare una soluzione a questo problema nel tempo, puntando su un’organizzazione regionale capillare e univoca”.

L’evento è organizzato con la collaborazione dell’Associazione Dermatologi Ospedalieri Italiani e della Società italiana di Dermatologia e malattie sessualmente trasmesse, oltre che con il patrocinio gratuito dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria “Renato Dulbecco”  e dell’Ordine dei medici chirurghi e odontoiatri di Catanzaro.

La segreteria organizzativa dell’evento è affidata all’agenzia Present&Future.

Articoli Correlati