“L’illusione è la gramigna più tenace della coscienza collettiva: la storia insegna, ma non ha scolari” - Antonio Gramsci
HomeAltri sportLa Tonno Callipo cede a Palermo dopo una buona partenza

La Tonno Callipo cede a Palermo dopo una buona partenza

Perde la Tonno Callipo dopo aver gettato alle ortiche il primo set. I giallorossi infatti, sempre in vantaggio (8-6, 16-13, 21-17) hanno pure fallito tre set-point. Dopo il vantaggio 22-19, Vibo ha mostrato qualche lacuna in ricezione e Palermo ne ha approfittato, chiudendo alla prima occasione sul 28-26 e forzando dai nove metri, con 8 ace totali.

La squadra di Piccioni sembra accusare il colpo sul piano mentale dopo quel primo set e non si ritrova più. Anzi nel secondo parziale, i giallorossi all’inizio appaiono ancora nel match 7-8, 15-16, mollando poi nella parte finale 16-21 e fino al 19-25 per gli ospiti.

Poca storia nel terzo set fino al 7-8. La Tonno Callipo cede in stimoli e concentrazione e Palermo passa a condurre 16-11 e 21-12, chiudendo senza difficoltà set ed incontro. Palermo ben orchestrato dal regista Galia, autore di ben 9 punti di cui 4 ace.

Coach Piccioni era partito con la diagonale Guarascio-Cimnino; al centro Mirabella e Saragò, in banda Iurlaro e Mille, libero Cugliari, operando poi diversi cambi.

In classifica Vibo resta in ottava posizione con 22 punti, mentre accorcia a -7 Fiumefreddo terzultimo, che ha battuto Bisignano 3-0. Prossimo turno di riposo per la Tonno Callipo, che riprenderà sabato 27 ospitando la Ciclope Bronte.

INTERVISTA. È dire poco coach Piccioni insoddisfatto a fine gara: “Siamo tutti delusi per la brutta prestazione – attacca -, si può perdere ma lottando e mettendoci l’anima.

La gara è stata dai due volti: fino al nostro 22-19 del primo set siamo stati in partita, giocando a tratti bene e sembravamo in palla. Dopo aver subito un break, abbiamo avuto comunque tre possibilità di chiudere il primo set, perdendo invece al fotofinish come spesso ci accade. Poi ci abbiamo provato nel secondo set, in vantaggio di qualche punto, ma poi nel momento di difficoltà ci siamo disuniti. È una sconfitta che fa male: Palermo ha saputo approfittare della nostra serata storta, però noi – ammette Piccioni – ci abbiamo messo tanto di nostro. Purtroppo siamo mancati in qualche uomo chiave, è saltata la ricezione e poi la situazione si è complicata. Ho cercato di fare anche qualche cambio. Peccato, magari vincendo il primo set cambiava tutto. Il rammarico è che in passato anche perdendo, abbiamo però giocato e lottato, ieri non è accaduto. Ora ci sarà il turno di riposo per noi, e deve essere l’occasione – sottolinea Piccioni – per tornare concentrati e determinati in palestra e riscattare questa brutta gara”.

TONNO CALLIPO-RE BORBONE PALERMO 0-3

(26-28, 19-25, 14-25)

TONNO CALLIPO: Fiandaca, Cimmino 12, Mirabella 4, Saragò 11, Iurlaro 4, Mille 9, Cugliari (L), Guarascio, Cortese 1, Tassone, Asteriti (L2). Ne: Michelangeli. All. Piccioni

PALERMO: Galia 9, G.Ferro 4, Gruessner 13, G.Raneli 5, Lombardo 19, De Santis (L), Opoku 15, Donato (L), L.Raneli. Ne: Simanella, Vetro, Giordano. All. Ferro

Arbitri: Vincenzo Emma e Rosa Maria Privitera

Note: Vibo: ace 5, bs 9, muri 7, errori 18, attacco 33%, ricezione 43% (pos 29%). Palermo: ace 8, bs 7, muri 11, errori 18, attacco 51%, ricezione 52% (pos 37%).

Articoli Correlati