“A volte bisogna rischiar, fare altre cose. Occorre rinunziare ad alcune garanzie perché sono anche delle condizioni” - Tiziano Terzani
HomeAltri sportMimma Caramia ci riprova nelle Marche alla 100km del Conero

Mimma Caramia ci riprova nelle Marche alla 100km del Conero

Mimma Caramia, l’ultramatoneta della Asd CorriCastrovillari, medaglia d’oro nella 24h di Torino con 176km percorsi, ritorna nelle Marche nella prestigiosa gara del Conero di 100km, dove aveva conquistato il suo miglior tempo con 10h543m.
Evento molto atteso dagli specialisti delle corse lunghe e gestito in maniera ottimale da mister Paolo Bravi, tecnico della nazionale di queste ultramaratone. Un percorso piatto di 10km da ripetere 10 volte, anche se 4km sono insidiosi a causa di sanpietrini che destano attenzione negli atleti.

Tra i tanti atleti forti e che vestono la maglia nazionale, Mimma Caramia chiude la gara in 11ore e 45 minuti posizionandosi al 16mo assoluto e 4a di categoria. Gara omologata Fidal che, per la precisione della lunghezza, è l’obiettivo per i tanti atleti italiani e non.
Il meteo non ha aiutato con una forte nebbia che si è presentata sul percorso rendendo più arduo il compito degli atleti, causando tanti ritiri.
” La passione e la forza di preparare gare del genere si esplica nelle faticose uscite mattutine per macinare km su km e la conclusione di una 100km è di per sé una vittoria ed una esperienza da valorizzare – ha commentato a margine il presidente Gianfranco Milanese – e la Caramia, forte di questa preparazione è riuscita a portare a termine nonostante il lutto della nonna appreso appena prima della partenza. Coraggiosa in tutto”.

Articoli Correlati