“Venite pure avanti, voi, con il naso corto, signore imbellettate, io più non vi sopporto infilerò la penna ben dentro al vostro orgoglio, perché con questa spada vi uccido quando voglio...” (Francesco Guccini, Cirano -
HomeAgoràAgorà Reggio CalabriaAlessandro Muià, Domenico Staltari e Andrea Bruno del Liceo Scientifico Zaleuco di...

Alessandro Muià, Domenico Staltari e Andrea Bruno del Liceo Scientifico Zaleuco di Locri si qualificano alla finale dei “Giochi Matematici del Mediterraneo”

Un altro tiro andato a segno, per il Liceo Scientifico Zaleuco, guidato dalla dirigente Carmela Rita Serafino. Gli allievi Alessandro Muià (2B), Domenico Staltari (1B) e Andrea Bruno (3D), seguiti dalla prof.ssa Felicia Aiossa, si qualificano per la finale dei “Giochi Matematici del Mediterraneo”, dopo aver ottenuto un ottimo punteggio alla “Finale di Area”, tenutasi al liceo Classico “Ivo Oliveti” di Locri. I Giochi Matematici del Mediterraneo sono un libero concorso riservato a tutti gli allievi delle scuole primarie (terza – quarta e quinta classe) e alle secondarie di primo e secondo grado (limitatamente alle classi prime, seconde e terze). La motivazione molto forte, l’amore per la matematica e la sua promozione tra gli studenti, la voglia di organizzare gare, connessa alla richiesta, da parte di docenti e di dirigenti scolastici, di corsi di formazione sulla didattica della matematica, ha fatto sì che alcuni docenti dell’A.I.P.M (Accademia Italiana Per la Promozione della Matematica) si “specializzassero in questi settori. Nascono, così, i “Giochi Matematici del Mediterraneo” con lo scopo di mettere a confronto, fra loro, allievi di diverse scuole, che, gareggiando con lealtà, nello spirito della sana competizione sportiva, sviluppano atteggiamenti positivi verso lo studio della matematica. I giochi offrono, inoltre, opportunità di partecipazione ed integrazione, e valorizzazione delle eccellenze. La competizione si articola in quattro fasi: 1) Qualificazione d’Istituto; 2) Finale d’Istituto; 3) Finale di Area/ Regionale; 4) Finale Nazionale. Alessandro, Domenico e Andrea hanno superato brillantemente le prime tre fasi, ed ora si accingono ad affrontare la finalissima, che si svolgerà all’Università degli Studi di Palermo, il 19 Maggio prossimo. Una grande soddisfazione, per il Liceo Zaleuco, che non a caso è stato riconosciuto come la miglior scuola della provincia reggina dalla prestigiosa “Fondazione Agnelli”. Una scuola che, da sempre, nei suoi 60 anni di vita ha mirato alla formazione di eccellenze nei diversi campi dello scibile, vantando professionisti ad alto livello, che hanno saputo emergere, quali figure di spicco nell’ambito in cui si sono ritrovati ad operare, capaci di confrontarsi a livello nazionale e internazionale, con linguaggi appropriati e costruttivi. Un augurio ai tre finalisti, che questa opportunità possa essere un incentivo per le loro scelte future.

Articoli Correlati