“L'arte di non sapere, che non dev'essere confusa con l'ignoranza, perchè gli ignoranti non sono responsabili della loro triste condizione, nasce da un'idea autolatra ed egocentrica del mondo e della società” - Luis Sepúlveda
HomeAgoràAgorà Reggio CalabriaMelito: entra nel vivo il progetto Biblio F.A.T.A.

Melito: entra nel vivo il progetto Biblio F.A.T.A.

Con i laboratori di inclusione e promozione della lettura e di educazione emozionale che
saranno tenuti tra domani e dopodomani da esperti nazionali e internazionali, entra nel vivo il percorso che porterà all’inaugurazione di biblioteca e archivio comunale. Il doppio intervento è stato reso possibile grazie ai due finanziamenti intercettati dall’Amministrazione comunale di Melito di Porto Salvo, a valere sul Por Calabria 2014-2020 Fesr-Fse “Il futuro è un lavoro quotidiano”. L’intento del sindaco Salvatore Orlando è di colmare il grave vuoto esistente, mettendo a disposizione della cittadinanza servizi dall’alto valore culturale e pieni di contenuti anche multimediali. Nei locali del Mercato coperto appositamente allestiti, sarà infatti possibile effettuare ricerche e consultare il copioso materiale librario disponibile, potendo l’utente usufruire di comodi strumenti tecnologici utilissimi a orientarsi e a facilitare il proprio lavoro.

Essendo parte del circuito “BiblioF.A.T.A. poli-eleMENTI dell’Area Grecanica”, anche
l’hub culturale melitese sarà caratterizzato da un elemento. È stata scelta l’acqua come
allegoria della certezza di poter trovare la fonte a cui attingere sapere, cura e movimento
armonioso, nella consapevolezza che, pur tra mille difficoltà e attraverso percorsi sempre
nuovi, la cultura si riverserà a valle, irrorando di vita, energia e conoscenza chiunque ne venga a contatto.

“BiblioF.A.T.A. poli-eleMENTI dell’Area Grecanica” è un progetto di grande valenza
culturale, calibrato sulla messa a sistema delle biblioteche di cinque Comuni: oltre a Melito
Porto Salvo, ne faranno parte Montebello, Roghudi, Palizzi e Bova Marina. Ogni singola realtà sarà connotata da un elemento naturale. L’intento è generare un circuito culturale dinamico, con ognuno dei poli in grado di mettere a disposizione servizi specifici che andranno a completare quelli offerti dagli altri poli”. Sono previsti momenti formativi per i dipendenti degli enti locali partner e il coinvolgimento anche delle scuole, nei cui plessi vengono tenuti laboratori specifici. Il primo è in programma nella giornata di mercoledì 27 settembre, nella sede centrale dell’Istituto comprensivo “Corrado Alvaro”, la cui dirigente scolastica, Antonella Borrello, ha sposato in pieno le finalità del progetto, aderendo con entusiasmo.

L’attività in programma dalle ore 11 alle ore 12,30 riguarda il laboratorio di inclusione e
promozione della lettura e della diversità culturale.

Giovedì 28 settembre, inizio ore 9, nell’auditorium comunale di via Del Fortino, si terrà
invece il laboratorio sull’Educazione emozionale”. Rivolto ai dipendenti comunali di
Melito Porto Salvo e Roghudi ha la finalità di orientare alla creazione di un gruppo di lavoro
sempre più coeso, che possa “rispondere” in forma univoca ai vari bisogni degli utenti finali.

Articoli Correlati