“Ti accorgerai com'è facile farsi un inutile software di scienza e vedrai che confuso problema è adoprare la propria esperienza” - Francesco Guccini, Culodritto
HomeAgoràAgorà Reggio CalabriaQuale futuro per la Città metropolitana", a Reggio Calabria il convegno del...

Quale futuro per la Città metropolitana”, a Reggio Calabria il convegno del movimento civico “Nous per Reggio”

Il Teatro “Nemesia Valle” (Istituito San Vincenzo) di Reggio di Calabria, ospiterà un convegno dedicato ad una delle questioni più importanti del nostro presente di cittadini: l’individuazione delle vie per la nascita di una seria politica istituzionale ed economica riferite alla Città Metropolitana.

Il 27 maggio, presso, il Teatro “Nemesia Valle” (Istituito San Vincenzo) in via Mazzini 3, Reggio di Calabria, con il Movimento Civico NOUS per REGGIO, si discuterà di tematiche che chiamano in causa non solo la Città, ma gli equilibri politici ed economici dell’intera Regione.

Il Convegno “QUALE FUTURO PER LA CITTA’ METROPOLITANA”, organizzato dal Movimento Civico NOUS per REGGIO, vedrà la partecipazione di illustri esperti, docenti, ricercatori intenti a confrontarsi su ciò che le idee e le nuove maniere di applicarle possono offrire nella soluzione di una questione che, se non affrontata e risolta nel breve termine, oggi rischia di essere percepita come un problema veramente “globale” irreversibile. Si tratta invece della necessità, sempre più urgente e largamente sentita, di disciplinare e ottimizzare le attività di sfruttamento al meglio delle risorse naturali – idriche ma anche agricole e animali – nonché turistiche, per far fronte ad un rischio che si prospetta sempre più concreto: il progressivo disfacimento o caduta nell’oblio con conseguenti ripercussioni nella mente dei Cittadini… Basti pensare, a questo proposito, quante persone sono costrette ad emigrare per cercare ciò che spetterebbe di diritto ed anche di dovere secondo l’art 4 della Costituzione Italiana, ossia un lavoro.

Le risorse presenti sul territorio sono tante, ma troppo spesso le Amministrazioni preposte alla loro valorizzazione, ignorano le potenzialità e le opportunità, anzi, a volte sembra che facciano a gara per distruggere ciò che esiste e abortire ciò che potrebbe nascere.

La Città Metropolitana ha evidenti peculiarità dalle quali non si può prescindere se si vuole che

risorga veramente e ritorni agli antichi splendori in cui era “Bella e Gentile” che oggi rivive soltanto grazie alle foto storiche dell’800 e 900.

Reggio deve recuperare la sua memoria storica con conseguente rivalutazione di tutte le opere artistiche – archeologiche presenti sul territorio che, devono fare da volano per un inizio di turismo non mordi e fuggi ma stanziale. Ha bisogno di un nuovo e importante sistema di trasporti aerei e marittimi, inteso nel senso che non deve sostenersi sulle “elemosine” regionali, per mantenere miseri servizi di trasporto che nelle altre province vengono invece abbondantemente incentivati e offrono a prezzi più bassi, servizi migliori, sia per i pendolari, sia per i turisti.

L’attivita zootecnica ed agraria deve essere al pari delle altre potenziali risorse; sfruttata al massimo e al meglio, per dare prospettive di lavoro ai giovani, guardando con particolare attenzione a chi decide di studiare nella nostra Facoltà di Agraria e anche in tutte le altre Facolta dell’Università Mediterranea.

Cambiare si può! Basta volerlo.

Interverranno al Convegno in veste di relatori:

Claudio Aloisio Presidente Confesercenti Reggio Calabria, imprenditore nell’ambito della della comunicazione ed esperto in comunicazione e marketing territoriali;

Celestina FaziaArchitetto, Docente Università UniKore di Enna

Antonio Manti Dottore in Scienze e Tecnologie Agrarie, Docente MIUR

Daniele Castrizio Professore, Ordinario di Numismatica UniMe

Articoli Correlati