“Siate sempre capaci di sentire nel più profondo qualsiasi ingiustizia commessa contro chiunque in qualunque parte del mondo. È la qualità più bella di un rivoluzionario” - Ernesto “Che” Guevara
HomeAgoràAgorà Cosenza"Calabria, salviamo la sanità pubblica": a Cosenza l'iniziativa di Alleanza Europa Verde-Sinistra...

“Calabria, salviamo la sanità pubblica”: a Cosenza l’iniziativa di Alleanza Europa Verde-Sinistra Italiana

Si terrà a Cosenza l’importante iniziativa dell’Alleanza Europa Verde – Sinistra Italiana di approfondimento sullo stato della sanità calabrese, sul diritto alla salute, sulle politiche nazionali e regionali, sulle proposte da mettere in campo con la mobilitazione per difendere e rilanciare il sistema pubblico e il servizio sanitario nazionale.
L’appuntamento è per Venerdì 19 Aprile alle ore 17.30 nel Salone della CGIL in Piazza della Vittoria, luogo simbolo, diventato oramai la “casa comune” dei movimenti, delle associazioni, delle forze politiche e sociali che lavorano ad un progetto alternativo di società a quello delle destre al governo del Paese e della regione.
I lavori, che saranno coordinati da Angelo BROCCOLO, Medico e componente l’assemblea Nazionale di SI, si apriranno con le relazioni-comunicazioni della Responsabile Nazionale della Sanità Donatella ALBINI e del Segretario regionale di Sinistra Italiana Fernando PIGNATARO, seguirà un dibattito interessante e di qualità che vedrà impegnati il Sindaco di Cosenza Franz CARUSO, il Segretario della Uil Pensionati Roberto CASTAGNA, il Docente dell’Unical Vincenzo CARRIERI, Maria Pia FUNARO della Fondazione “Lilli”, il Responsabile del Mezzogiorno di Sinistra Italiana Nico BAVARO, il Segretario Regionale della CGIL Medici Franco MASOTTI, Lucrezia BRUNO, Medico e Responsabile della Sanità di SI Calabria.
Molto atteso l’intervento del Prof. Ivan CAVICCHI, Docente dell’Università di Tor Vergata e notissimo esperto di Politiche Sanitarie.
Le conclusioni sono affidate a Peppe DE CRISTOFARO, Senatore dell’Alleanza Verdi –Sinistra.
Alla manifestazione sono stati invitati le forze politiche e sociali, Movimenti e Associazioni, Comitati in difesa degli ospedali e della medicina sul territorio, medici e personale sanitario, Organizzazione in difesa del diritto alla salute.

Articoli Correlati