“La libertà, Sancio, è uno dei doni più preziosi che i cieli dettero agli uomini… Quindi per la libertà come per l’onore si può e si deve rischiar la vita” - Cervantes – “Don Chisciotte”
HomeAgoràAgorà CosenzaSi conclude a Cosenza la prima Festa del libro pentecostale

Si conclude a Cosenza la prima Festa del libro pentecostale

Tanti i consensi per la prima edizione della Festa del libro pentecostale, iniziativa voluta dall’Universitas Vivariensis, con il patrocinio della Federazione delle Chiese pentecostali e della Facoltà Pentecostale di Scienze Religiose che si è tenuta a Cosenza in occasione della presentazione pubblica del nuovo libro del pastore Paolo Giovannini, L’Attitudine di Dio, edito da Progetto 2000.
Da sabato 27 maggio 2023 fino a lunedì 5 giugno si è tenuta una mostra bibliografica nei locali della Biblioteca Amicib “Lidia Ciccone Giovannini”, sita all’interno del complesso polifunzionale della Chiesa Bethel di via Popilia a Cosenza; in esposizione i numerosi libri pentecostali conservati nella biblioteca e quelli pubblicati dagli appartenenti alla Chiesa Bethel di Cosenza. In bella esposizione i primi numeri e la collezione completa del bollettino Corriere della fede, il periodico fondato e diretto da Paolo Giovannini nei primi anni Settanta del Novecento.
All’inizio della presentazione del nuovo libro del pastore Paolo Giovannini, sono stati trasmessi due video saluti, il primo di Alfredo Giannini, presidente nazionale della Federazione Chiese Pentecostali e poi quello di Carmine Napolitano, preside della Facoltà Pentecostale di Scienze religiose. Il presidente Alfredo Giannini ha sottolineato nel suo intervento l’importanza della Festa del libro pentecostale di Cosenza «unica nel suo genere; occorre sottolineare in ogni occasione che il libro cristiano è un tesoro, dove possiamo trovare risposte alle tante domande sul senso della vita. Il movimento Pentecostale, in questi ultimi anni, è in grande espansione in tutto il mondo».
Anche il preside Carmine Napolitano ha definito la Festa del libro pentecostale «una iniziativa lodevole perché promuove la letteratura pentecostale e può essere un modo di avvicinare tante persone alla Parola di Dio». Napolitano nel suo intervento ha voluto anche parlare del libro L’Attitudine di Dio, del pastore Paolo Giovannini, definendo il fondatore della Chiesa Bethel «una delle figure più rappresentative del mondo pentecostale, non solo italiano».
La Festa del libro pentecostale di Cosenza si concluderà, come da programma, lunedì 5 giugno 2023, alle ore 12.30, con la visita dei componenti della Commissione cultura del Comune di Cosenza, presieduta da Domenico Frammartino; i consiglieri comunali visiteranno la mostra bibliografica e il complesso polifunzionale evangelico Bethel, dove si svolgono non solo le riunioni di culto, ma le tante attività della Chiesa: innanzitutto l’evangelizzazione, le scuole bibliche, le trasmissioni no stop di Radio Bethel (91,5 mhz) e poi le varie forme di assistenza e la vicinanza agli ultimi: dalla mensa RistoRando, alle visite ai carcerati.
Il presidente della Commissione cultura del Comune di Cosenza, Domenico Frammartino, in una sua nota ha detto: «Essere presenti come istituzione alla conclusione di questa iniziativa della Festa del libro pentecostale di Cosenza, è per noi un modo per conoscere meglio e per ringraziare il pastore Giovannini e la sua famiglia per l’opera svolta da tanti anni nella nostra comunità».
Articoli Correlati