“Venite pure avanti, voi, con il naso corto, signore imbellettate, io più non vi sopporto infilerò la penna ben dentro al vostro orgoglio, perché con questa spada vi uccido quando voglio...” (Francesco Guccini, Cirano -
HomeAgoràAnna Sarfatti e gli articoli della Costituzione spiegati ai bambini danno il...

Anna Sarfatti e gli articoli della Costituzione spiegati ai bambini danno il via agli incontri con gli autori di #trameascuola

La Costituzione italiana per sviluppare fin dall’infanzia la consapevolezza del proprio ruolo di cittadini e cittadine. Questi i temi che hanno dato il via alla seconda fase del progetto #trameascuola 2023-24 promosso dalla Fondazione Trame ETS e coordinato dalla referente Claudia Caruso e dalla responsabile Maria Teresa Morano con il supporto dei volontari di Servizio Civile Universale e di Trame.Festival Ari Anello, Nicola Catania, Claudia Gigliotti, Alessandro Petrosino e Veronica Palmieri.
La scrittrice e docente fiorentina Anna Sarfatti, da sempre impegnata nella ricerca di percorsi e strumenti per promuovere la cultura dei diritti e della cittadinanza attiva tra i bambini, ha inaugurato il ciclo di incontri con gli autori con il suo “La Costituzione raccontata ai bambini” (Mondadori) insieme alle classi delle scuole primarie dell’IC Nicotera – Costabile, dell’IC Borrello – Fiorentino, dell’ IC Perri – Pitagora e dell’IC Manzoni – Augruso.
Partendo dagli spunti offerti dal libro, che fornisce una prima conoscenza della Costituzione italiana, e dall’assunto che la scuola debba essere soggetto attivo nella formazione di donne e uomini consapevoli, il confronto con gli studenti ha messo al centro i principi e i valori che permeano il dettato costituzionale.
Il percorso tra gli articoli ha permesso di riflettere insieme su temi vicini all’esperienza dei più piccoli, per coglierne il significato profondo. E così, partendo dal gioco, il dialogo ha spaziato tra i concetti di libertà, equità, uguaglianza di genere, giustizia, rispetto delle regole, riuscendo a dar voce anche a nozioni apparentemente complesse, rendendole più accessibili e meno retoriche. L’attenzione è stata sempre rivolta ai “perché” che stanno alla base dei diritti e dei doveri, per comprendere a fondo la necessità di “non rispettare le regole temendo una punizione ma riconoscendo in esse l’esigenza di salvaguardare il benessere di tutti”.
Dopo quello con Sarfatti, gli incontri di #trameascuola proseguiranno nelle prossime settimane ospitando la direttrice editoriale di Coccole Books Daniela Valente, il giornalista e maestro Alex Corlazzoli e la scrittrice esperta di comunicazione Chiara Patarino. Valente sarà intervistata dagli alunni delle classi delle scuole secondarie di primo grado dell’IC Nicotera – Costabile, Borrello – Fiorentino e Maraziti di Marcellinara a proposito del libro “Testimoni di coraggio” (Coccole Books). Corlazzoli incontrerà i ragazzi della scuola secondaria di primo grado dell’ IC Perri – Pitagora, Don Milani, Sant’Eufemia e Ardito Don Bosco, commentando il libro “Paolo sono. Il taccuino immaginario di Paolo Borsellino” (Giunti editore). Patarino sarà invece accolta dai piccoli lettori di “Ragazzi in gioco” (Coccole Books) dell’IC Maraziti plessi Marcellinara, Settingiano, Miglierina.
Gli istituti superiori coinvolti nel progetto (IPSSAR Luigi Einaudi ITE V. De Fazio, Liceo Scientifico Galilei, Istituto Superiore Rambaldi Polo Tecnologico Industriale ed Artigianale Avanzato di Lamezia terme e ISS Einaudi Serra San Bruno) sono attualmente impegnati nei percorsi di lettura di “Lo sputo” della magistrata Marzia Sabella (Sellerio editore) e “Occhi di lupo, cuore di cane” (Bompiani) della scrittrice Diana Ligorio.
Il Liceo Classico F. Fiorentino e il Liceo Statale Campanella di Lamezia Terme stanno portando invece avanti un percorso di ricerca storica focalizzato sull’educazione alla legalità e sugli episodi di matrice terroristica che hanno interessato l’Italia a partire dalla fine degli anni Sessanta e che mette in rete istituti scolastici di tutta Italia, un lavoro iniziato lo scorso anno in collaborazione con Fondazione Treccani Cultura e Fondazione Occorsio.
Quest’anno per la prima volta #trameascuola ha raggiunto l’Istituto d’istruzione Superiore Einaudi di Serra San Bruno (Vibo Valentia), con il quale la Fondazione ha stipulato anche una convenzione per intraprendere 𝗣𝗲𝗿𝗰𝗼𝗿𝘀𝗶 𝗽𝗲𝗿 𝗹𝗲 𝗖𝗼𝗺𝗽𝗲𝘁𝗲𝗻𝘇𝗲 𝗧𝗿𝗮𝘀𝘃𝗲𝗿𝘀𝗮𝗹𝗶 𝗲 𝗽𝗲𝗿 𝗹’𝗢𝗿𝗶𝗲𝗻𝘁𝗮𝗺𝗲𝗻𝘁𝗼 (𝗣𝗖𝗧𝗢) con l’obiettivo di rafforzare sempre di più la collaborazione con le istituzioni scolastiche e approfondire la formazione degli studenti nell’ambito dei percorsi sull’educazione alla legalità e alla lettura.
Infine, grazie al successo della raccolta fondi #trameascuola | Costruiamo un futuro libero dalle mafie, nell’ambito dell’iniziativa “riGenerazione Futuro I tuoi progetti per il territorio” promossa da Associazione Civita e realizzata grazie al contributo del Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane in collaborazione con la piattaforma di crowdfunding Produzioni dal Basso, la Fondazione si sta impegnando ad amplificare l’impatto dei laboratori sulla legalità già avviati nelle scuole per diffondere in maniera più incisiva il messaggio della legalità e il valore della cittadinanza attiva nelle classi calabresi.

 

Articoli Correlati