“Pane e coraggio ci vogliono ancora che questo mondo non è cambiato, pane e coraggio ci vogliono ancora sembra che il tempo non sia passato” - Ivano Fossati
HomeCalcioCatanzaro, "Campo B-stadio Ceravolo": via libera al progetto per contrastare il dissesto...

Catanzaro, “Campo B-stadio Ceravolo”: via libera al progetto per contrastare il dissesto idrogeologico. L’assessore Scalise: “Coglieremo due risultati importanti in un colpo solo”

Via libera della giunta a un intervento molto atteso in tema di contrasto al dissesto idrogeologico e che chiude una vicenda che si trascinava da almeno un paio di decenni, stando almeno alla serie storica delle immagini satellitari. L’esecutivo presieduto dal sindaco Nicola Fiorita, ha infatti approvato, su proposta dell’assessore ai Lavori pubblici, Raffaele Scalise, il progetto di fattibilità tecnica ed economica per il consolidamento della scarpata in località “Campo B – stadio Nicola Ceravolo”. L’importo dei lavori è di 500.000 euro, a valere sui fondi che un’ordinanza del capo dipartimento della Protezione Civile aveva stanziato nel 2018 in conseguenza di eccezionali eventi meteorologici. L’approvazione della delibera consente di avviare ora la progettazione esecutiva, propedeutica all’appalto dei lavori.

Scalise si è detto “particolarmente soddisfatto” per l’avvio dell’iter che porterà alla realizzazione delle opere. “È noto – ha detto l’assessore – che il contrasto ai fenomeni di dissesto idrogeologico è tra le nostre priorità. Anche in questo caso, visto peraltro che si tratta di un problema di vecchissima data, ci siamo adoperati per fare presto e bene nell’utilizzo delle risorse che il Comune aveva già a disposizione. Il primo passo è stata la rimodulazione del progetto originario depositato in Regione, che prevedeva una palificazione finalizzata sostanzialmente a sostenere il terreno e arginare così il movimento franoso. Abbiamo optato invece per una soluzione diversa e a nostro avviso di gran lunga migliore. Realizzeremo una vasca di laminazione per la raccolta delle acque piovane che ci darà un doppio vantaggio: preservare la stabilità del terreno e realizzare un accumulo d’acqua che utilizzeremo per l’irrigazione del terreno di gioco. La vasca sarà svuotata in tempo reale così da essere pronta ad accogliere nuove piogge e al contempo l’Amministrazione realizzerà un risparmio sul canone acqua. Una soluzione evidentemente virtuosa che ci consentirà di cogliere due obiettivi importanti in un colpo solo. Naturalmente – ha detto ancora l’assessore – dopo questo primo passaggio in giunta continueremo a muoverci con rapidità, come del resto stiamo facendo su tutta la partita del dissesto”.

Articoli Correlati