“Persino il più lieve bisbiglio può essere sentito al di sopra degli eserciti, quando dice la verità” - Dal film The Interpreter
HomeCalcioChiacchio a Reggina Talk: "Con le attuali norme c'è il rischio di...

Chiacchio a Reggina Talk: “Con le attuali norme c’è il rischio di non potersi iscrivere al campionato”

di Paolo Ficara – Un punto di vista nuovo, quello offerto dall’avvocato Eduardo Chiacchio durante Reggina Talk del lunedì. L’esperto di diritto sportivo si è inizialmente espresso sul dispositivo del Tfn, che ha decretato tre punti di handicap per la Reggina: “Certamente non capita spesso che venga irrogata una pena inferiore al minimo edittale, in materia di illecito amministrativo. Mi pare che la stessa Procura Federale abbia chiesto tre punti: vuol dire che già l’organo requirente, aveva ritenuto la Reggina meritevole di una posizione diversa rispetto a quella abitualmente considerata dai giudici endofederali. Gli ulteriori nodi verranno sciolti dalle motivazioni”.

L’esperto di diritto sportivo risponde così, circa la domanda su possibili sanzioni per l’altra scadenza federale dello scorso 16 marzo: “Non penso vengano inflitte in questa stagione, eventuali ulteriori inadempienze. Per il 16 marzo si va alla stagione successiva: non c’è il tempo materiale per celebrare un processo ed un giudizio. A meno che non ci sia una procedura d’urgenza. Siamo ormai a fine campionato, mancano i tempi tecnici. Per l’odierna sanzione, posso pensare sia stato applicato il principio della continuazione della pena. Alla giustizia sportiva è data facoltà di comminare sanzioni inferiori, di fronte a casi particolari”.

Poi l’avvocato Eduardo Chiacchio solleva una tematica importante: “Qualche previsione di data, posso farla in merito ai giudizi in ambito sportivo. Ma per ciò che concerne il Tribunale di Reggio Calabria, parliamo di altra materia e non me la sento di fare previsioni. Si dovrà pronunciare prima dell’iscrizione al nuovo campionato: eventuali inadempimenti potrebbero causare la mancata iscrizione. Vero che parliamo di norme nuove, ma esiste anche la parità di trattamento per tutte le società. Ritengo, a ragion veduta, che la decisione del Tribunale reggino sia notificata prima della scadenza dell’iscrizione alla prossima stagione”.

“In mancanza di coordinamento delle norme, con queste norme c’è serio rischio di non iscriversi al campionato. Se il Tfn è stato più morbido nell’irrogare la sanzione, cosa che non capita spesso, per il rilascio della licenza nazionale la Reggina correrebbe il serio rischio di non iscriversi o di vedere rigettata la propria richiesta – tuona Eduardo Chiacchio a Reggina Talk –  Se dipende dalla velocità dell’omologa? Penso che da dicembre ad oggi non è stata ancora depositata la richiesta di omologa. Non mi piace interessarmi di fatti che non riguardano club da me assistiti. Se non arriva l’omologa? Si può sempre pagare e sanare eventuali inadempimenti”.

Articoli Correlati