“L'arte di non sapere, che non dev'essere confusa con l'ignoranza, perchè gli ignoranti non sono responsabili della loro triste condizione, nasce da un'idea autolatra ed egocentrica del mondo e della società” - Luis Sepúlveda
HomeCalcioReggina, Cardona: "Non si parla di cose che non esistono, Taibi e...

Reggina, Cardona: “Non si parla di cose che non esistono, Taibi e Martino due professionalità che ci invidiano”

Il presidente della Reggina, Marcello Cardona, intervistato da Antenna Febea si è pronunciato sulle presunte liti tra dirigenti: “Si parla delle cose reali, non delle cose che non esistono. Leggendo l’altroieri e ieri, sono rimasto esterrefatto per dirla all’inglese. Sto parlando a nome della società. Allo stesso tempo, ho registrato l’intervista del nostro direttore sportivo che ha detto delle cose corrette. Quando si parla di cose delicate, come lo stato di salute del nostro amato direttore generale, unire e trasformare un discorso di questo tipo facendo credere che ci sia stato un incontro di pugilato, da un lato mi viene da ridere e dall’altro da riflettere. Questa notizia, poi ripresa da un giornale online, non è vera”.

“Il direttore generale Gabriele Martino è di altissimo profilo professionale. Una delle prime mosse, che in modo intelligente ha fatto la proprietà – ha evidenziato Cardona – Il direttore sportivo Massimo Taibi ha contribuito alla crescita degli ultimi tempi. Abbiamo queste due professionalità che ci invidiano. Sopra queste due figure c’è un vertice di società. Taibi sta facendo cose importantissime, i nostri tifosi hanno visto qualche risultato iniziale. Il direttore generale Martino ha fatto un miracolo nel ricostruire il settore giovanile in pochi giorni. Abbiamo oggi calciatori giovani che sono straordinari”.

“Come si fa a pensare che Taibi fisicamente su Martino… nella nostra società… – ha poi ironizzato il massimo dirigente amaranto – Dobbiamo creare una società che sia strutturata. Abbiamo la fortuna immensa di avere uno degli imprenditori più importanti d’Italia. Sono contento del discorso che ha fatto il tifoso quando abbiamo aperto le porte, mi sono emozionato”.

Articoli Correlati