“La libertà non è che una possibilità di essere migliori, mentre la schiavitù è certezza di essere peggiori” - Albert Camus
HomeCalabriaReggio CalabriaLa senatrice Minasi in visita all'Agenzia delle Dogane di Gioia Tauro: "Ringrazio...

La senatrice Minasi in visita all’Agenzia delle Dogane di Gioia Tauro: “Ringrazio il personale per il prezioso lavoro”

La Senatrice della Lega Tilde Minasi ha fatto visita ieri all’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli di Gioia Tauro, che ha sede nella Zona industriale del Porto a San Ferdinando. La parlamentare è stata ricevuta dal direttore territoriale della Calabria Antonio Di Noto, dal direttore dell’Ufficio antifrode e laboratorio della Direzione territoriale della Calabria Emilio Lombardo, e dalla direttrice dell’Ufficio delle Dogane di Gioia Tauro Rossella Tallarico.

“E’ stato un incontro molto cordiale – afferma Minasi – ringrazio i direttori dell’Agenzia per la loro accoglienza e per il proficuo confronto che abbiamo tenuto su molti temi importanti per il nostro territorio”. La senatrice, è scritto in una nota, ha poi salutato il personale degli Uffici, ringraziando tutti per il loro prezioso lavoro, e ha terminato la visita recandosi nell’area scanner e nell’area ispezioni del porto di Gioia Tauro.

In queste aree si svolge una delicatissima attività di contrasto all’illegalità e, in particolare, al crimine organizzato. Attività che viene svolta dai funzionari e impiegati dell’Agenzia delle Dogane e Monopoli in sinergia con i militari della Guardia di Finanza.

“Non posso che ringraziare – prosegue Minasi – anche le Fiamme gialle per la loro dedizione. Come dico sempre, dal lavoro congiunto arrivano i risultati migliori. In questo caso il loro lavoro di controllo h24 della merce che arriva in Italia attraverso il Porto di Gioia Tauro, svolto con il fondamentale contributo degli operatori dell’Agenzia, è ancora più prezioso perché serve a tutelare la sicurezza e la salute di cittadini e a ostacolare gli affari sporchi delle mafie. Ricordare, poi, questo importante impegno proprio oggi, nella triste giornata in cui ricorre la morte del giudice Falcone, della moglie e della sua scorta assume un significato ancora più pregnante. Dobbiamo sempre rendere onore ai tanti uomini e donne che, come quelli che ho incontrato oggi, dedicano la propria vita a combattere il malaffare”.

Articoli Correlati