“Gli eserciti cessano di avanzare perchè le persone hanno le orecchie e i pastori e i soldati giacciono sotto le stelle scambiandosi opinioni” - Patti Smith – “People have the power”
HomeCalabriaReggio CalabriaI carabinieri di Gioia Tauro ricordano Salvo D'Acquisto

I carabinieri di Gioia Tauro ricordano Salvo D’Acquisto

Un giorno altamente simbolico il 23 settembre: ancora più importante se ricorrono proprio ottant’anni da quel 23 settembre del 1943 quando, a Torre di Palidoro, a poca distanza da Roma, venne fucilato il Vice brigadiere dei Carabinieri Salvo D’Acquisto, a cui fu poi conferita, postuma, la Medaglia d’Oro al Valor Militare.

I Carabinieri del Gruppo di Gioia Tauro, negli 80 anni dalla morte del Vice brigadiere, sono stati impegnati in una serie di eventi commemorativi che hanno visto coinvolte scuole e amministrazioni comunali.

Il Liceo “Piria” di Rosarno ha organizzato un evento alla presenza dell’orchestra giovanile di Laureana di Borrello con la presenza di numerose autorità regionali e provinciali nonché alcuni Ufficiali superiori dell’Arma, rappresentata nelle sue varie articolazioni.

Dopo i saluti istituzionali, tra i quali la Dirigente Russo, al vertice dell’istituto scolastico ed il Dott. Buda, in rappresentanza dell’Amministrazione Comunale di Rosarno, i rappresentanti dell’Arma hanno illustrato la figura del decorato, ripercorrendone brevemente la vita e, soprattutto, il gesto esemplare che ha fissato la sua eroica figura tra le pagine più nobili dell’Arma dei Carabinieri.

Alcune opere pittoriche, con tematiche relative all’Arma dei Carabinieri ed a Salvo D’Acquisto, sono state realizzate da studenti del Piria e donate ai rappresentanti dell’Arma presenti.

Anche in altri Comuni della Piana si sono svolti eventi in memoria di Salvo D’Acquisto.

In particolare, a Taurianova, la commemorazione è iniziata con una messa solenne officiata presso la Chiesa Matrice di quel comune e, a seguire, nell’ambito del più ampio progetto “cultura della Legalità”, sono stati organizzati incontri con gli allievi delle scuole del posto. I carabinieri si sono recati, quindi: a Taurianova, presso la scuola media “F. Sofia Alessio” in Frazione San Martino di Taurianova; a Cinquefrondi, presso l’istituto comprensivo “F. Della Scala”, a Cittanova, presso il liceo scientifico “Guerrisi”; a Giffone: scuola secondaria di primo grado “F. Alvaro”; a Molochio e Varapodio, presso i plessi del locale istituto comprensivo; a Polistena, all’interno dell’istituto comprensivo “G. Salvemini”; a San Giorgio Morgeto, presso la scuola secondaria di primo grado di quel comune.

Anche nella zona di Palmi, i Carabinieri hanno in calendario numerosi incontri nelle scuole secondarie e superiori.

Gli incontri ed i momenti di commemorazione sinora organizzati, sono occasioni per riflettere, congiuntamente agli studenti più grandi, sul gesto eroico e sulla difficile scelta effettuata dal militare, il quale non ha esitato a sacrificare la propria vita, pur di salvare quella di 22 civili innocenti: un esempio per tutti.

Articoli Correlati