“Ho imparato così tanto da voi, Uomini... Ho imparato che ognuno vuole vivere sulla cima della montagna, senza sapere che la vera felicità sta nel come questa montagna è stata scalata” - Gabriel Garcia Marquez
HomeCalabriaCrotone"'Ndrangheta... Cutro è un'altra cosa": migliaia di persone in corteo contro le...

“‘Ndrangheta… Cutro è un’altra cosa”: migliaia di persone in corteo contro le cosche

“La gente vuole iniziare a liberarsi”. Sono le parole di un giovane imprenditore di Cutro, Antonio Gaetano che questa sera ha preso parte alla manifestazione contro la ndrangheta organizzata da amministrazione comunale e associazioni di categoria per esprimere solidarieta’ agli imprenditori che hanno denunciato gli estortori facendoli arrestare.

Oltre mille persone hanno partecipato al corteo aperto da un significativo striscione: “Ndrangheta… Cutro e’ un’altra cosa”. Le attivita’ commerciali hanno abbassato le serrande ed esposto il cartello di partecipazione alla manifestazione voluta dal Comune.

Un messaggio importante nel paese simbolo della criminalita’ organizzata in Calabria. “Questa gente che ruba il nostro futuro chiedendo il pizzo va schifata” ha detto il sindaco di Cutro Antonio Ceraso in prima fila al corteo insieme a tanti colleghi ed al presidente della Provincia di Crotone, Sergio Ferrari.

“La presenza di cosi’ tante persone e’ un segnale di cambiamento importante, una rivoluzione contro chi chiede mazzette perfino ai piccoli imprenditori. Immaginiamo quale imprenditore possa venire a investire qui se non si smantella questo tessuto marcio” ha aggiunto il sindaco.

“Questo risveglio lo stiamo promuovendo da sempre – ha spiegato Ceraso – ho detto da subito che in ogni processo contro la ndrangheta a Cutro mi sarei costituto parte civile perche’ Cutro non e’ ndrangheta. La ndrangheta non ha piu’ casa qui. Ed oggi la mia gente che non ha paura di aver coraggio lo sta dimostrando. Sono orgoglioso di essere il loro sindaco”.

Articoli Correlati