“Chi rinuncia alla libertà per raggiungere la sicurezza, non merita né la libertà né la sicurezza” - Benjamin Franklin
HomeCalabriaCosenzaCosenza, il Comune consegnerà riconoscimento alla ricercatrice Sandra Costanzo. Il sindaco Caruso:...

Cosenza, il Comune consegnerà riconoscimento alla ricercatrice Sandra Costanzo. Il sindaco Caruso: “Eccellenza che ci inorgoglisce”

Il sindaco di Cosenza, Franz Caruso, riceverà nel Salone di Rappresentanza di Palazzo dei Bruzi la prof.ssa Sandra Costanzo,  tra le ricercatrici di eccellenza internazionale nel settore ‘Antennas and Propagation’ per conferirle un riconoscimento pubblico al merito. L’incontro si svolgerà mercoledì prossimo, 29 maggio, alle ore 12 e saranno presenti anche il direttore del DIMES dell’Unical, prof. Stefano Curcio, e  la consigliera comunale con delega alla cultura, Antonietta Cozza, che ha proposto l’iniziativa subito accolta dal sindaco Franz Caruso.
“L’opera di Sandra Costanzo, peraltro “scorzina” come me, contribuisce a consolidare ed a potenziare il prestigio internazionale dell’Università degli Studi della Calabria  – afferma il sindaco Franz Caruso –Un nuovo importante risultato di eccellenza  è stato, infatti, conseguito dal DIMES, nel settore ‘Antennas and Propagation’, grazie ad  un recente lavoro di ricerca della prof.ssa Costanzo  pubblicato sulla rivista ‘IEEE Transactions on Antennas and Propagation’, rientrando nel top 10% di eccellenza che è valso alla stessa il riconoscimento di una delle 20 donne leader di ricerca di eccellenza nel settore a livello internazionale. Un successo quello raggiunto dalla prof.ssa Costanzo, che si occupa di specifiche applicazioni in ambito biomedico, di tutela e protezione della salute, frutto di un talento coltivato con pervicacia e di un lavoro portato avanti con determinazione e coraggio, che ci inorgoglisce, perché valorizza la nostra terra e l’intera comunità calabrese e cosentina”.
“Ritengo importante elogiare i meriti delle nostre eccellenze – conclude Franz Caruso – perché significa promuovere esempi positivi che possono diventare, ed io mi auguro lo diventino, ispirazione per i nostri giovani affinché siano protagonisti del loro tempo”.
Articoli Correlati