“Venite pure avanti, voi, con il naso corto, signore imbellettate, io più non vi sopporto infilerò la penna ben dentro al vostro orgoglio, perché con questa spada vi uccido quando voglio...” (Francesco Guccini, Cirano -
HomeCalabriaConfindustria Cosenza: Galiano eletto nuovo presidente della sezione edile Ance

Confindustria Cosenza: Galiano eletto nuovo presidente della sezione edile Ance

Sono stati rinnovati i vertici di Ance Cosenza. A guidare la sezione edile di Confindustria Cosenza per il prossimo quadriennio sara’ Giuseppe Galiano, imprenditore di 58 anni di Rende, titolare della Edil Galven srl, azienda impegnata da oltre 45 anni nella realizzazione di opere pubbliche, in attivita’ di restauro e recupero conservativo di edifici di pregio, nella realizzazione di edifici pubblici e privati. Succede a Giovan Battista Perciaccante, attuale presidente di Confindustria Cosenza e di Ance Calabria.L’imprenditore Galiano ricopre anche gli incarichi di Componente della Commissione Edilizia e Territorio e del Centro Studi di Ance (Associazione Nazionale Costruttori Edili), di Consigliere di Ance Calabria, di Confindustria Cosenza e della Cassa Edile cosentina. E’ Presidente del Comitato Locale Area Urbana BCC Mediocrati.”Sento tutto il peso e la responsabilita’ che la funzione di presiedere questa importante sezione comporta”, ha dichiarato il presidente Giuseppe Galiano nel ringraziare i colleghi per la fiducia accordatagli. “La rilevanza del settore edile in Italia ed in particolare in Calabria e’ nota e certificata. Nel nostro territorio l’edilizia rappresenta uno dei principali motori dell’occupazione grazie alla filiera lunga di produzioni aggregate e complementari, capace di sviluppare attivita’ indotte e implementando il PIL. Le risorse economiche per lavori e per opere infrastrutturali messe a disposizione dall’Europa per i prossimi anni – ha proseguito il presidente di Ance Cosenza – sono davvero ingenti ed in grado di far voltare pagina al territorio. Per questo abbiamo necessita’ di alzare l’asticella della qualita’ delle aziende, in modo da farci trovare pronti per poter cogliere le opportunita’ che arriveranno. I prossimi quattro anni ci vedranno impegnati a raggiungere nuovi traguardi per il comparto e l’economia del territorio, puntando su una visione moderna e dinamica del settore”.

Articoli Correlati