“Ma è meglio poi, un giorno solo da ricordare che ricadere in una nuova realtà sempre identica” (Francesco Guccini, Scirocco -
HomeCalabriaCosenzaDomani e dopodomani all’ospedale Annunziata di Cosenza, il corso di Rianimazione neonatale,...

Domani e dopodomani all’ospedale Annunziata di Cosenza, il corso di Rianimazione neonatale, promosso dalla Società Italiana di Neonatologia

Si terrà   il 30 e 31 marzo all’ospedale Annunziata di Cosenza, il corso di Rianimazione neonatale, promosso dalla Società Italiana di Neonatologia e destinato agli operatori sanitari dei Punti Nascita della Regione Calabria: Medici Neonatologi, Pediatri, Anestesisti-Rianimatori, Infermieri e Ostetriche. al quale

L’evento formativo,  hanno aderito molti operatori dei Punti nascita della provincia di Cosenza, di Catanzaro e di Vibo Valentia, prevede lezioni teoriche e prove pratiche, si svolgerà nella Biblioteca del P.O. Annunziata per quanto riguarda la teoria  e in Sala Parto per quanto riguarda le  procedure di rianimazione.

“Obiettivo del Corso – ha dichiarato il dr Scarpelli, Direttore del Dipartimento Materno Infantile – è fornire gli strumenti necessari a garantire il miglioramento dell’assistenza del neonato in sala parto attraverso l’aggiornamento in materia di conoscenze teoriche ed esercitazioni pratiche di rianimazione neonatale”.

“La formazione e l’aggiornamento degli operatori sanitari  – ha aggiunto Scarpelli – rappresenta un elemento fondamentale di crescita dell’Azienda. In considerazione della complessità del lavoro svolto in sala parto, riteniamo necessario promuovere una conoscenza più completa ed innovativa delle manovre rianimatorie e delle procedure di stabilizzazione, indispensabili alla gestione ottimale del neonato critico, essendo i primi momenti di vita cruciali e determinanti per la futura vita del bambino”.

Vivo apprezzamento è stato espresso dal Commissario Straordinario per l’iniziativa che la Società Italiana di Neonatologia ha voluto organizzare a Cosenza. “Siamo ben lieti – ha affermato De Salazar –  di accogliere questa sessione formativa utile ai cambiamenti in corso”.

Articoli Correlati