“La libertà non è che una possibilità di essere migliori, mentre la schiavitù è certezza di essere peggiori” - Albert Camus
HomeCalabriaCatanzaroCatanzaro, risolto problema illuminazione lungomare "Pugliese"

Catanzaro, risolto problema illuminazione lungomare “Pugliese”

Nel volgere di qualche settimana, il tratto di lungomare “Pugliese” compreso tra Via del Mare e la foce del Corace, nel quartiere Lido, sarà reso più bello ma soprattutto più sicuro grazie a un nuovo impianto di illuminazione, i cui lavori sono iniziati ieri. Ne danno notizia i consiglieri comunali, Igea Caviano e Fabio Celia.
“Viene così risolto – spiegano i due in una nota – un problema che si trascinava da anni. Lungo quel tratto, infatti, la passeggiata rimane a una distanza piuttosto ampia dalla sede stradale, in mezzo c’è una corposa quantità di vegetazione e l’illuminazione è affidata solo agli attuali pali a due braccia, con il risultato che quello rivolto lato mare disperde gran parte della luminosità prodotta lasciando nella semi oscurità la passeggiata. Questa Amministrazione – proseguono Caviano e Celia – si è quindi fatta carico di individuare una soluzione praticabile e tra quelle studiate si è optato per l’installazione, all’interno delle aiuole, di pali da arredo urbano, più piccoli e aggraziati rispetto a quelli stradali, che saranno a servizio esclusivo del piano di calpestio. Due risultati in un colpo solo: l’abbellimento di quel tratto di lungomare e la sua messa in sicurezza per la stagione estiva, quando la vegetazione si infittisce lasciando sostanzialmente al buio chi vi passeggia. Senza dimenticare, ovviamente, che anche questo intervento ricade tra quelli di efficientamento che stanno interessando la città. La ditta che si occupa dell’illuminazione pubblica e che da ieri sta effettuando i lavori per l’impiantistica del sottosuolo propedeutica all’installazione dei pali da arredo – concludono i due consiglieri – è impegnata infatti in uno studio illuminotecnico per garantire anche la combinazione ottimale tra la luce prodotta dai pali stradali e quella che produrrà il nuovo impianto”.
Articoli Correlati