“La vita non è quella che si è vissuta, ma quella che si ricorda e come la si ricorda per raccontarla” - Gabriel Garcia Marquez
HomeCalabriaCatanzaro, Veraldi (Azione) chiede accesso agli atti al Dirigente del Personale di...

Catanzaro, Veraldi (Azione) chiede accesso agli atti al Dirigente del Personale di Palazzo de Nobili: “Al centro, posizioni di elevata responsabilità”

 

Il consigliere comunale di Azione, Stefano Veraldi, fa sapere di avere esercitato il proprio diritto di accesso agli atti formulando due richieste al dirigente del settore Personale di Palazzo De Nobili. Ad Antonino Ferraiolo, Veraldi ha chiesto in particolare: le valutazioni adottate che hanno determinato l’attribuzione dei punteggi a ciascuna area di elevata qualificazione; copia degli atti di procedimento di misurazione e graduazione delle posizioni di responsabilità dell’area di elevata qualificazione. Il consigliere di Azione, inoltre, ha chiesto altresì di ricevere la relativa documentazione entro sette giorni.

Veraldi spiega che “con la delibera 779 del dicembre 2023 la giunta comunale ha dato mandato al dirigente del settore Personale e Organizzazione di procedere alla graduazione delle nuove posizioni di elevata responsabilità, ivi individuate, secondo quanto previsto dal regolamento comunale sull’ordinamento degli uffici e dei servizi. Il dirigente del personale – aggiunge – deve provvedere a quanto previsto dall’ordinamento medesimo e, tenendo conto delle informazioni fornite dai dirigenti, comparandole negli atti di organizzazione e pianificazione delle attività di governo e dei documenti di programmazione finanziaria dell’Ente, a effettuare le valutazioni per la misurazione e graduazione delle posizioni di Elevata Qualificazione istituite nell’Ente. L’esito di tale procedimento di misurazione è stato comunicato con l’adozione della determina dirigenziale 525 del febbraio 2024. Tuttavia – conclude Veraldi – all’emanazione di tale atto non risultano evidenti le valutazioni adottate dal dirigente del personale che hanno determinato l’attribuzione dei punteggi a ciascuna area di elevata qualificazione”. Da qui, la richiesta di accesso agli atti.

 

Articoli Correlati