“Ti accorgerai com'è facile farsi un inutile software di scienza e vedrai che confuso problema è adoprare la propria esperienza” - Francesco Guccini, Culodritto
HomeCalabriaCatanzaroNel Catanzarese educazione ai giovani per la non violenza

Nel Catanzarese educazione ai giovani per la non violenza

Sensibilizzare ed Educare alla non violenza questo il fulcro dell’incontro tenutosi il 5 dicembre presso l’Istituto Nicotera Constabile pl Savutano  di Lamezia Terme organizzato dall’Uici di Catanzaro .

Un NO alla violenza espresso dai bambini delle quarte elementare che hanno partecipato attivamente  al confronto mentre relazionava il Presidente CPO del Comune di Catanzaro nonché della sezione Uici Catanzarese Luciana Loprete  che con la sua Zelda ha conquistato tutti i bambini affermando che “La violenza non va mai giustificata, il rispetto reciproco dev’essere alla base della convivenza, essere tolleranti e non possessivi perché la vita è un bene prezioso, e siamo chiamati a trasmettere ciò con il nostro esempio ai bambini che sono il futuro  “
Importantissimo il collegamento con i ragazzi di III C del Liceo Classico Galluppi di Catanzaro con la docente Rosanna Fabiano che con testi in prosa e riflessioni proprie hanno dato testimonianza ai ragazzi piu piccoli del necessario impegno di ognuno affinché non si manifestino più azioni di violenza.   Il dialogo creatosi tra gli studenti di diversa età ha permesso di entrare in una dimensione confidenziale e riflessiva promuovendo tramite l’importanza della parola, consigliando ai bambini di esprime ai genitori, ad un amico, ad un parente alla maestra, un eventuale momento di disagio o difficoltà che ci si potrebbe ritrovare a vivere in classe o fuori.
Un intervento sentito anche da parte di Lidia Travaglio CPO Uici di Catanzaro .
Il tema principale trattato dall’Uici è stato improntato sul significato di libertà ed eguaglianza , sul non avere paura dell’essere diversi. I bambini hanno espresso i loro pensieri descrivendo cartelloni e disegni realizzati in collaborazione con le insegnanti per l’occasione del 25 novembre.
“La libertà è Gioia “
Articoli Correlati