“Chi rinuncia alla libertà per raggiungere la sicurezza, non merita né la libertà né la sicurezza” - Benjamin Franklin
HomeCalabriaPonte sullo Stretto, Lega compatta contro Calenda: "Chiacchiere stanno a zero"

Ponte sullo Stretto, Lega compatta contro Calenda: “Chiacchiere stanno a zero”

 “Calenda, ormai disperato e alla ricerca di ogni mezzo per la sua sopravvivenza politica, non resta di meglio da fare che attaccare un vicepremier come Matteo Salvini che tanto bene sta facendo alla Calabria. Ricordiamo al leader di Azione che il ministro Salvini ha investito più di 50 mld di euro per la Calabria in infrastrutture. Da un versante per la Strada Statale 106 Jonica, dall’altro per l’alta velocità. Non dimentichiamo, proprio in questi giorni, la notizia dell’imminente riapertura dello scalo merci di Lamezia Terme. Siamo talmente attrattivi, tra l’altro, che, nemmeno a farlo apposta, proprio oggi la consigliera regionale Katya Gentile è entrata in Lega dopo aver lasciato FI. Del resto gli italiani lo sanno bene: le chiacchiere e le millanterie stanno a zero. Parlano i fatti”.
Così in una nota il deputato Rossano Sasso, responsabile della campagna elettorale della Lega in Calabria.
“Calenda, al quale ormai non resta nient’altro se non insultare gli avversari politici, nel criticare l’operato di Matteo Salvini mente sapendo di mentire. Il ministro delle infrastrutture e dei trasporti ha a cuore la nostra Calabria, e questo i calabresi lo sanno bene. Salvini ha dimostrato con i fatti il suo impegno per la regione, investendo in progetti cruciali per lo sviluppo e la modernizzazione del nostro territorio. Gli interventi sulla Strada Statale 106 Jonica e la riapertura dello scalo merci di Lamezia Terme sono solo alcuni esempi concreti del lavoro svolto. I calabresi sono consapevoli di questi risultati tangibili e lo dimostreranno fra poco alle urne, premiando chi realmente si è impegnato per il bene della nostra terra”.
Così il vice capogruppo della Lega alla Camera, il deputato calabrese Domenico Furgiuele.
 “Qui l’unico che prende davvero in giro gli italiani è Calenda che continua a raccontare falsità sul Ponte, dimenticando che sarà un moltiplicatore economico, occupazionale e di infrastrutture sul territorio. Il ministro Matteo Salvini è stato chiaro fin dall’inizio. I calabresi gli hanno già dato fiducia e continueranno a farlo, con buona pace di Calenda e di chi, come lui, non avendo buoni argomenti per il Mezzogiorno trova il tempo solo per accusare e far polemica. La nostra gente è stanca di chi chiacchiera, vuole i fatti. Ed è proprio questo che la Lega e Matteo Salvini si sono impegnati a fare per rilanciare e riscattare questa regione”.
Lo dichiara il deputato calabrese della Lega Simona Loizzo.
Articoli Correlati